Dal cinema alla tv, passando per la politica. Il ricordo di Ennio Morricone

Dalla politica, alla televisione, passando, ovviamente, per il cinema. Non ha confini l’omaggio che in queste ore viene reso a Ennio Morricone, scomparso nella notte in una clinica romana per le conseguenze di una caduta.

Nato nel 1928, a Roma, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale da Per un pugno di dollari a Mission a C’era una volta in America da Nuovo cinema Paradiso a Malena, nella sua carriera il maestro ha composto più di 500 melodie, per il cinema e la tv, e da arrangiatore, negli anni ’60 ha caratterizzato la musica pop italiana, lavorando con artisti come Mina o Edoardo Vianello.

“La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale”, sono state le prime parole de l Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Musicista insieme raffinato e popolare, ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento”.

Ennio Morricone (Foto ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

“Un giorno triste per la cultura, con Ennio Morricone ci lascia uno dei grandi maestri italiani, un musicista di raffinata bravura che con le sue melodie ha saputo emozionare e far sognare il mondo”, il ricordo del ministro di beni culturali e turismo, Dario Franceschini.

“Un creativo nel senso più alto e nobile, per tutta la vita ha rappresentato un faro per la cultura del nostro paese, e un simbolo italiano riconosciuto e amato in tutto il mondo”, è il saluto della Rai, dove Morricone era stato assunto per poi lasciare l’azienda “dopo un solo giorno, scegliendo di dedicarsi interamente alla creatività e alla musica”. “Mancheranno la sua personalità artistica raffinata e intelligente e il suo tocco geniale, che è stata l’anima inconfondibile e indimenticabile di tante produzioni”.

Francesco Rutelli, presidente Anica, ha ha voluto ricordare il costante impegno civile. “Non è mai mancato negli appuntamenti per la libertà e la democrazia in Italia”. “Se cerchiamo il genio italiano, eccolo: un uomo che si è fatto da solo, e non ci ha mai lasciati soli, in ogni angolo del tempo e dello spazio”, ha chiosato.

“Sarebbe praticamente impossibile ricordare tutti i capolavori che Morricone ci ha regalato nel corso della sua lunga ed intensa carriera”, ha detto Carlo Fontana, Presidente Agis – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, definendo il maestro “Un ‘unicum’ della scena musicale che fino all’ultimo non ha rinunciato a salire sul palco, e la cui grandezza è stata riconosciuta in tutto il mondo, consacrata con la consegna nel 2007 dell’Oscar alla carriera”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

<strong> 29 novembre </strong> Vite in fuga si consolida, poi Fazio e D’Urso stabili e Napoli-Roma pay

29 novembre Vite in fuga si consolida, poi Fazio e D’Urso stabili e Napoli-Roma pay