TikTok: gli Usa valutano se vietare l’app. Pompeo: informazioni private al Partito comunista di Pechino

Gli Stati Uniti stanno “esaminando” la possibilità di vietare TikTok e altre app di social media cinesi. L’annuncio arriva dal segretario di Stato statunitense, Mike Pompeo, durante un’intervista a Fox News. “La stiamo prendendo molto sul serio. La stiamo sicuramente valutando”, le parole di Pomepeo, che arrivano in un momento particolarmente critico nei rapporti tra i due paesi, non solo per le accuse che più volte da Washington sono state rivolte a Pechino per la gestione dell’epidemia di Covid-19.

Mike Pompeo (Foto Ansa – EPA/STR)

A tenere particolarmente banco, sul fronte economico, la questione dell’utilizzo della tecnologia di Huawei nello sviluppo del 5G. Gli Stati Uniti sostengono che le apparecchiature del colosso tlc potrebbero essere utilizzate per spionaggio da parte del Governo di Pechino e che i dati degli utenti potrebbero essere compromessi.

Anche TikTok, di proprietà di ByteDance, con sede a Pechino, è nei radar dallo scorso anno. I timori riguardano la possibilità che la piattaforma censuri i contenuti e che il Governo cinese possa accedervi. TikTok ha cercato di prendere le distanze dalla sua casa madre cinese, affermando che i dati degli utenti statunitensi sono archiviati in America, con un backup a Singapore. La società ha inoltre affermato che i suoi data center si trovano interamente al di fuori della Cina e che nessuno dei suoi dati è soggetto alla legge cinese.

L’amministrazione Trump sembra però ancora scettica. Tanto che alla domanda di Fox News se gli americani dovrebbero scaricare l’app, Pompeo ha risposto che “solo se volete che le vostre informazioni private siano nelle mani del Partito Comunista Cinese”.

Non è la prima volta che l’app dei microvideo si trova ad affrontare situazioni del genere. Nelle scorse settimane l’app è stata bloccata in India con altre 59 app cinesi, sull’onda degli scontri scoppiati al confine tra i due paesi. Mentre poche ore fa la stessa TikTok ha annunciato l’uscita dal mercato di Hong Kong, dopo che la Cina ha istituito una nuova legge sulla sicurezza nazionale per la città.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

Psa: nasce Groupe Psa Italia Spa. Alla guida il ceo Gaetano Thorel

Psa: nasce Groupe Psa Italia Spa. Alla guida il ceo Gaetano Thorel