Facebook e Instagram ricorderanno agli utenti di indossare la mascherina

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Il delirio razzista del giocatore provoca una rivolta online. Era metà giugno quando uno studente di 19 anni di Mondovì (Cuneo) pubblicava un video sui propri canali social in cui insultava la donna con cui aveva fatto un incidente con pesanti epiteti razzisti e sessisti. Il video, tornato a girare sul web tramite la pagina Facebook Abolizione del suffragio universale, ha causato una nuova ondata di rivolta, con gli utenti che hanno chiesto agli sponsor di boicottare la società di calcio per cui gioca il ragazzo.

Agcom: con la crisi esplode la diseguaglianza digitale. C’è anche una crescente «diseguaglianza digitale» tra gli effetti che produrrà la crisi innescata dal coronavirus. Ne parla la relazione dell’Authority per le comunicazioni. II lockdown ha fatto emergere divari non sostenibili nel lungo termine, come il 12,7% degli studenti che non ha potuto usufruire della didattica a distanza.

Rischio sicurezza, Usa pronti a vietare TikTok. Il segretario di Stato Mike Pompeo ha detto che l’amministrazione si appresta a vietare le app di social media cinesi, compresa TikTok, argomentando con motivi di sicurezza nazionale legati all’utilizzo dei dati personali degli utenti della piattaforma. Un post di TikTok che avvisava gli utenti del potenziale divieto Usa in arrivo ha ricevuto in un minuto 17 mila like e circa 6 mila commenti. Gran parte delle reazioni sono negative. Sempre nella giornata di ieri il social ha sospeso il servizio a Hong King in protesta con la nuova legge di sicurezza nazionale cinese.

Ancora in crescita l’e­-commerce: +42%, i negozi giù del 19%. La fine del lockdown dovuto all’emergenza coronavirus non ferma la corsa delle vendite on line che a maggio registra una crescita del 41,7% rispetto all’anno precedente. La crisi peggiore è per il commercio ambulante e le altre vendite al di fuori dei negozi (­23%, dati: Istat). Nel 2020 l’e-commerce italiano raggiungerà i 22,7 miliardi, con una crescita del 26% rispetto allo scorso anno.

Internet mobile, l’Italia ha il prezzo per gigabyte tra i più bassi del mondo. Seconda una ricerca pubblicata dalla britannica Cable.co.ukil costo per ogni gigabyte di dati nel nostro Paese è in media di 0,43 dollari (circa 0,38 euro), uno dei più bassi a livello globale. L’azienda pone il nostro Paese al quarto posto dei più economici. Meglio di noi fanno solo Kirghizistan (0,21 dollari), Israele (0,11 dollari) e l’imbattibile India dove un gigabyte costa solo 0,09 dollari.

Facebook e Instagram ricorderanno di indossare la mascherina. I social hanno annunciato che a breve in cima alle due applicazioni comparirà un messaggio che invita all’uso del dispositivo di protezione per coprire naso e bocca, così da prevenire la diffusione del virus.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali

RILANCIO: CHI FA CHE COSA

RILANCIO: CHI FA CHE COSA

Borioni e Laganà contro i sondaggisti Rai: “incapaci di fotografare le intenzioni di voto del Paese; basta sprecare denaro pubblico”

Borioni e Laganà contro i sondaggisti Rai: “incapaci di fotografare le intenzioni di voto del Paese; basta sprecare denaro pubblico”