Vivendi aumenta la quota in Lagardere e sale al 21,19%

Vivendi ha aumentato la propria partecipazione in Lagardere al 21,19%. Lo ha comunicato l’Amf, la Consob francese, nel quale l’organismo di vigilanza ha precisato che al 10 luglio la media company deteneva il 21,19% del capitale azionario e il 16,01% dei diritti di voto di Lagardere.

L’annuncio arriva a tre mesi di distanza dall’acquisto di Vivendi di una quota del 10,6% nella società, quota poi accresciuta fino ad arrivare al 16,4%. All’epoca il gruppo dei media aveva precisato di non aver alcuna intenzione di proporre dei candidati per la nomina nel consiglio di sorveglianza di Lagardere.
Adesso, secondo quanto riferito nel comunicato dell’Amf, sembra invece che Vivendi voglia avanzare la candidatura di uno o più membri del CdS.

Arnaud de Puyfontaine, CEO di Vivendi (Foto Ansa/Riccardo Antimiani)

Lo scorso maggio Groupe Arnault ha acquistato una quota del 25% nella holding familiare di Lagardere.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza