Arriva da Sky Moreno Marinozzi, nuovo capo dell’ufficio stampa della Camera

Dopo mesi di attese e ricerche, il presidente della Camera, Roberto Fico, e il suo staff hanno scelto il nuovo capo dell’Ufficio Stampa e responsabile della comunicazione, ruolo rimasto scoperto dopo l’uscita di Stefano Menichini, nominato nella scorsa legislatura dalla presidente Laura Boldrini.Come segnalato in una nota da Montecitorio, sono stati in tutto 130 i candidati esaminati per l’incarico istituzionale che dura 5 anni, con uno stipendio annuo di circa 140mila euro, oltre ai benefit derivanti dall’appartenenza a una istituzione come quella della Camera.

Moreno Marinozzi

Il fortunato prescelto è Moreno Marinozzi, caporedattore di Sky Tg24, giornalista che non è mai stato un grande frequentatore della Camera, pur avendo raccontato e seguito sul campo diverse tornate elettorali italiane – politiche, locali ed europee dal 2001. Ma forse proprio questa condizione di outsider può aver giocato a suo favore rispetto ai 5Stelle, partito di Fico, che da sempre guardano con sospetto e antipatia i giornalisti politici, tanto più quelli che seguono in prima linea nei palazzi romani. Sicuramente per la nomina di Marinozzi ha pesato il fatto di aver lavorato insieme a Emilio Carelli, adesso parlamentare dei 5Stelle, direttore di SkyTg24 dalla fondazione fino al 2011. Carelli, che oggi fa parte del Comitato per la Comunicazione della Camera, ha inserito Marinozzi nella rosa ristetta dei candicati finali.

Laurea alla Sapienza di Roma, Marinozzi una lunga gavetta prima di entrare a Sky (ha collaborato con il settimanale ‘A’, con Il Foglio, e, per un breve periodo anche in Rai) nel 2003,  è il conduttore nella trasmissione Buongiorno, e ha seguito da corrispondente eventi principalmente politici e di cronaca esteri – raccontando ad esempio le ultime tre elezioni presidenziali in Francia e Usa – o di sport, con i mondiali 2006 in Germania.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez