Usa 2020, Trump ci ripensa: stop ai megaraduni, sostituiti con comizi per telefono

Alla fine Donald Trump ha dovuto cedere. A meno di 4 mesi dal voto, stop a megaraduni elettorali e ai bagni di folla circondato dall’entusiasmo dei suoi elettori. D’ora in avanti, vista la situazione Covid, i comizi del presidente saranno per telefono. I ‘tele rallies’, come li ha ribattezzati lo stesso Trump parlando ai sostenitori del Wisconsin, seduto alla scrivania dello Studio Ovale con la cornetta in mano per il suo primo comizio telefonico.

Una svolta che ha dell’eccezionale considerando come fino ad ora, nonostante l’immpennata dei contagi, il presidente si era rifiutato di rinunciare agli eventi elettorali, per non parlare dell’uso delle mascherine.

Ma il flop del comizio di Tulsa, città focolaio dell’Oklahoma, e le polemiche seguite allo show del 4 luglio al Mount Rushmore lo hanno convinto a fare retromarcia. Così d’ora in poi la campagna per la rielezione sarà portata avanti un po’ per via telefonica, un po’ online, ma anche attraverso quella che è stata ribattezzata la ‘Rose Garden Strategy’, con convocazioni a sorpresa dei media alla Casa Bianca per briefing o conferenze stampa da trasformare in veri e propri comizi, come solo il tycoon sa fare. Una strategia messa a punto dal nuovo manager della campagna Bill Stepien, dopo il siluramento di Brad Pascale.

Joe Biden e Donal Trump (foto Ansa)

Ma guardando ai sondaggi, la situazione per Trump non è delle migliori. Gli ultimi rilevamenti indicano il candidato dem Joe Biden in fuga: di ben 15 punti, secondo i dati di Washington Post/Abc, di 8 secondo quelli di Fox News, mentre anche secondo il Wall Street Journal e Nbc News il vantaggio del candidato dem sarebbe a due cifre.

“I miei supporter non credono ai sondaggi…”, ha minimizzato il tycoon parlando alla conservatrice Fox News, una volta sua alleata ma ora non più disposta a fare particolari sconti.

Comunque Trump non è il solo ad aver cambiato la sua strategia elettorale. Anche per lo sfidante Biden, dopo la diffusione della pandemia, la campagna è diventata principalmente digitale, con la maggior parte degli eventi organizzati online. “Seguirò le indicazioni dei medici – non solo per me, ma per il Paese – e questo significa che non terrò manifestazioni”, ha il democratico detto ai giornalisti all’inizio di questo mese definendo le grandi campagne non sicure.
Occasionalmente Biden ha tenuto discorsi o riunioni di persona, ma hanno avuto un numero limitato di partecipanti e sono state soggette al rispetto del distanziamento sociale.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il libro di Prima – Rosanna D’Antona parla del ‘Mio Professore’ e dell’incontro con Veronesi

Il libro di Prima – Rosanna D’Antona parla del ‘Mio Professore’ e dell’incontro con Veronesi

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery