Cinema, Rutelli: per settore momento difficile. Iniziata cautamente la ripresa, ma senza prodotto emergenza si protrarrà

La situazione per il cinema “è terribilmente difficile, abbiamo in corso una paziente e faticosa ripartenza delle produzioni, che è il problema numero uno, perché se non c’è prodotto nei prossimi mesi la situazione d’emergenza è destinata a protrarsi”. Lo ha detto Francesco Rutelli, presidente dell’Anica in occasione del lancio, in collaborazione con la Farnesina, della prima iniziativa di promozione del Paese nel cinema e nell’audiovisivo post-covid, con il bando per la realizzazione di cinque corti d’autore che raccontino capacità, bellezza e competitivita’ dell’italia nel mondo.

Francesco Rutelli, presidente dell’Anica

“Questa fase di ripartenza è iniziata molto cautamente e con tutte le tutele di salute”, ha sottolineato Rutelli nella conferenza stampa online.

“Per quanto riguarda le sale il momento è complesso in tutto il mondo, e lo è a maggior ragione in Italia per la stagionalità. Noi speriamo che con alcuni film che sono in arrivo, ci sia una graduale ripresa. Sappiamo che sarà un cammino molto lungo e difficile. Bisognerà guardare contemporaneamente alle misure di tutela del lavoro, e alle imprese”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente

TikTok collaborerà con la Commissione Europea per una migliore tutela dei minori online

TikTok collaborerà con la Commissione Europea per una migliore tutela dei minori online

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore