Smart working, Google lo estende fino a giugno 2021 per 200mila dipendenti

Google ha esteso la possibilità di lavorare da casa per i suoi dipendenti fino all’estate 2021.
L’opzionè è stata annunciata oggi da Sundar Pichai, CEO di Google. Il provvedimento interesserà 200 mila dipendenti, il cui rientro era previsto per gennaio 2021.

Sundar Pichai, ceo di Google (Foto Ansa )

È la prima grande azienda tecnologica Usa ad estendere fino alla prossima estate la possibilità di lavorare in smart working, segno che gli effetti della pandemia continueranno a trascinarsi fino all’anno prossimo. Lo sviluppo potrebbe essere seguito da Apple, Amazon e Google, mentre Twitter si è già mostrata favorevole ad un lavoro da remoto dei suoi dipendenti “per sempre”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole