- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Il Campiello in piazza a Venezia il 5 settembre. A Cristina Parodi la conduzione della finale

La piazza come occasione per ritrovarsi faccia a faccia, per condividere un incontro non solo virtuale. Sarà così la finale del Premio Campiello, per la prima volta in Piazza San Marco.A condurre la serata, sabato 5 settembre, è stata scelta Cristina Parodi: una lunga militanza televisiva, a partire una trentina d’anni fa dal Tg5 e poi – tra gli altri – tre edizioni della ‘Vita in diretta’ e ‘Domenica In’. Ma anche un impegno costante con Cesvi, ong di Bergamo, la sua città, che esce come si sa da un periodo particolarmente drammatico.

Assume così un senso forte la scelta della piazza, che torna a popolarsi dopo i mesi del lockdown e diventa il filo conduttore della serata. A organizzarla e costruirne il racconto, è stato chiamato Massimo Martelli, regista cinematografico (‘Bar Sport’), oltre che televisivo. Davanti a San Marco, il 5 settembre arriveranno anche i lettori più assidui, invitati a partecipare alla finale del Campiello (con ingresso gratuito dalla 19 alle 19.45). La loro partecipazione è assicurata grazie alla collaborazione di 11 librerie di Venezia e di Mestre.
Il premio è stato istituito 58 anni fa dagli Industriali del Veneto. E oggi Enrico Carraro, presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, dice: Il debutto del Campiello in Piazza San Marco è altamente simbolico e vuole essere un abbraccio a Venezia, un’apertura alla città e ai suoi cittadini e un chiaro segnale del desiderio di reincontrarsi e ripartire da una nuova quotidianità. Non c’è dubbio che la cultura, soprattutto nei momenti di difficoltà, rivesta un ruolo fondamentale nella formazione, nella costruzione dell’identità delle persone e nella capacità di disegnare il futuro”.

Il Premio è realizzato grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo, Eni, Umana, Cattolica Assicurazioni, Fincantieri, Alperia SUM, Pirelli, Seingim, Sidi e con la collaborazione di Grafiche Antiga, Fondaco dei Tedeschi, Consorzio di Tutela Prosecco DOC, Scuola del Vetro Abate Zanetti, Salviati, Rossimoda, Misericordia di Venezia, Print Materia, Cenacolo Artom, Trenitalia vettore ufficiale, Community Group Corporate Communication, Rai Main Media Partner, Rai Cultura Media Partner. Il Premio si avvale del patrocinio della Regione Veneto, della collaborazione e del sostegno del Comune di Venezia, Vela Spa, Muve e di Unioncamere Veneto.