- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Mobilità: a San Diego via a progetto pilota per auto connesse. Test per collegamenti wireless tra auto e infrastrutture in strada

Un nuovo progetto pilota per testare i collegamenti wireless tra auto e infrastrutture direttamente su strada inizierà presto a San Diego sotto il Proving Grounds Grounds di San Diego, un dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti che è designato per i test regionali per veicoli altamente automatizzati e auto-rivettanti. Caltrans, l’Associazione dei governi di San Deigo (Sandag) e altre agenzie locali lavoreranno a stretto contatto con Qualcomm per testare la tecnologia dei veicoli cellulari sulle strade locali. Il progetto si concentrerà sulla valutazione della tecnologia chiamata C-V2X nell’infrastruttura stradale collegata ai semafori e ai dispositivi di monitoraggio del traffico.

[1]

Il progetto, scrive Agi, sarà testato su un tratto di tre miglia di autostrade e incroci con semaforo di Interstate – 805 e strada statale 52 tra la Valle di Sorrento e Kearny Mesa. Qualcomm partecipa inoltre alle prove C-V2X in Colorado e Virginia. Le connessioni veicolo-veicolo e veicolo-infrastruttura possono diventare una caratteristica centrale delle auto connesse in futuro, aiutare a ridurre gli incidenti, ridurre gli ingorghi e accelerare la diffusione della guida autonoma.

“I risultati del pilot C-V2X forniranno dati vitali di cui abbiamo bisogno per incorporare questi concetti emergenti nella pianificazione dei trasporti che Sandag sta facendo per la regione”, ha dichiarato Steve Vaus, presidente di Sandag e sindaco di Poway.
Esempi di come la tecnologia potrebbe essere utilizzata includono i tempi del segnale stradale, in cui i conducenti ottengono un conto alla rovescia per un semaforo verde. Potrebbe aiutare gli automobilisti con avvisi sui punti ciechi, velocità ottimale in caso di maltempo, avvisi sulla velocità delle curve e fusione degli avvisi sui veicoli. Alla fine, la tecnologia potrebbe inviare avvisi per smartphone ai pedoni sulle strisce pedonali di veicoli in rapido movimento o far sapere ai conducenti quando si avvicinano ai ciclisti. C-V2X è stato adottato come standard di comunicazione dei veicoli in Cina e Ford ha dichiarato che includerà la tecnologia nei suoi veicoli entro il 2022. Qualcomm sta anche lavorando con Audi e altri produttori di automobili. (AGI)