Il libro di Prima – Marco Alverà racconta la storia di ‘rivoluzione idrogeno’

Rivoluzione idrogeno

La parola agli autori. Ogni volta un libro, scelto da ‘Prima’ viene qui raccontato da chi lo ha scritto.

Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, manager con esperienza ventennale nelle più importanti aziende energetiche italiane, da sempre impegnato per un sistema energetico più sostenibile spiega l’idea e la battaglia che sta dietro al suo ‘rivoluzione idrogeno’ (Mondadori editore)

Marco Alverà

“È il momento dell’idrogeno, e la grande discontinuità che stiamo vivendo potrà contribuire alla sua definitiva affermazione. Ho scritto questo libro per raccontare il grande e inatteso potenziale dell’idrogeno, l’elemento più abbondante dell’universo per trasformare il nostro sistema energetico in modo sostenibile. Finalmente c’è una soluzione a portata di mano. Abbiamo distillato anni di lavoro sul campo e l’esperienza di Snam in un piano in dieci mosse, ambiziose ma fattibili, per far partire l’economia a idrogeno. E qui le racconto.

Questo non è l’ennesimo libro pessimista sul clima e sulle conseguenze catastrofiche alle quali andiamo incontro. E’ un messaggio positivo per i milioni di giovani (e non solo) che chiedono un futuro più sostenibile, un modoper dare voce alla speranza e all’ottimismo, che sono l’unico modo per passare dalla paralisi all’azione. Il mio intento è sottolineare il ruolo cruciale dell’idrogeno per il futuro del pianeta e stimolare decisori, imprenditori e consumatori a lavorare insieme per realizzarne il potenziale”.

Marco Alverà – Rivoluzione idrogeno – la piccola molecola che può salvare il mondo – Mondadori editore, pagg.143, 18 euro

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez