Xbox e PlayStation si contendono la next-gen

Gli utenti Xbox e PlayStation potranno mettere le mani sulle console di nuova generazione verso fine 2020, tuttavia Microsoft e Sony non hanno ancora annunciato né la data di lancio precisa, né il prezzo dei loro hardware.


La strategia è chiara: attendere la prima mossa del competitor e agire di conseguenza, abbassando il prezzo e anticipando la release date del prodotto in base alle decisioni del rivale. In questo modo si ottiene un vantaggio strategico non indifferente in termini di vendite al momento del lancio.
Ciò che determinerà, invece, i ricavi nel lungo periodo saranno le esclusive e i servizi. Se Sony punta tutto sulle prime, offrendo un catalogo di videogiochi riservati agli utenti PlayStation 5, Xbox Series X propone un abbonamento stile Netflix per poter scaricare o giocare centinaia di titoli in streaming a basso prezzo.
Il Coronavirus ha portato alla cancellazione di gran parte degli eventi fisici, come l’E3 di Los Angeles (fiera che va in scena a giugno di ogni anno), che in passato è stato spesso teatro di scontro tra i due colossi dell’industria videoludica. Una “console war” che prosegue a distanza a colpi di tweet, conferenze in diretta streaming e trailer.
Sia Microsoft che Sony descrivono i relativi prodotti come i migliori, sia in termini di potenza di calcolo che di resa grafica dei giochi che ci gireranno.
Xbox Series X si propone come un vero e proprio computer, sia nell’aspetto che nelle prestazioni. L’intenzione è quella di puntare agli hardcore gamer e agli esport, ma allo stesso tempo accontentare anche i giocatori casual. Xbox Game Pass Ultimate è un servizio pensato proprio per questi ultimi e offre un grande parco titoli da scaricare liberamente o da giocare in cloud streaming, il tutto a 12,99 € al mese (abbonamento che copre sia pc, console e dispositivi mobili). Microsoft si concentra sui videogiocatori e vuole rimuovere ogni barriera d’accesso all’esperienza videoludica consentendo agli utenti di scoprire e giocare i titoli da diversi dispositivi.
Sony, che ha venduto più del doppio delle console rispetto a Xbox, nell’ultima generazione, può contare su un numero maggiore di clienti affezionati al brand e conta di avere un successo analogo anche con PS5.
L’azienda nipponica ha annunciato che ci saranno due versioni di PlayStation5, una dotata di un lettore Ultra HD Blu-Ray, e l’altra senza, indirizzata alla fruizione dei soli titoli in formato digitale. I due modelli offriranno la medesima esperienza di gioco e non dovrebbero avere altre differenze sostanziali a livello hardware.
La nuova console Sony fa discutere per il suo design innovativo e futuristico, studiato, tra le altre cose, anche per ridurre la rumorosità, problema di cui era afflitto il modello precedente.
La concorrenza tra Xbox e PlayStation prosegue e questo fa bene al mercato e ai videogiocatori, che potranno vivere la next-gen più ricca di sempre in termini di ip e servizi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Radio, adv in ripresa ad agosto: -1%. Fcp: miglioramento sui mesi precedenti, con investimenti quasi allineati al 2019

Radio, adv in ripresa ad agosto: -1%. Fcp: miglioramento sui mesi precedenti, con investimenti quasi allineati al 2019

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer