Rapporto Censis sulla trasformazione digitale in Italia: Milano in testa e Sicilia ultima in Europa

Una ‘’Rete unica’’ di Tlc accelererà certamente la diffusione dei collegamenti a Internet in molti territori attualmente non serviti, tuttavia altrettanto importante colmare il divario delle competenze digitali dei cittadini e delle imprese che ci collocano agli ultimi posti nella Ue.

Dal primo Rapporto del Censis sullo stato della trasformazione digitale in Italia emerge una situazione di preoccupante sia in Europa che in Italia che corrisponde anche alla condizione economica. Dove internet è più utilizzato il Pil è più alto e dove il Pil è più alto, Internet è più utilizzato.

Commissionato dall’Operazione Risorgimento Digitale, iniziativa comune promossa da Tim e aperta ad aziende di tecnologia e associazioni, anticipato da ‘’La Repubblica’’, il Rapporto del Censis presenta una classifica del progresso socio-economico delle 281 regioni europee. Fra le italiane in testa le province di Trento e Bolzano, Emilia Romagna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. La prima italiana è però al 164esimo posto, mentre la Sicilia è all’ultimo.

Riguardo poi gli indicatori digitali a livello europeo peggioriamo ulteriormente. Partiamo infatti dal 213esimo posto e all’ultimo troviamo la Calabria. A livello provinciale, tenendo conto diversi dati di utilizzo di internet da parte di cittadini, imprese e PA, troviamo al primo posto Milano, seguita da Roma, Bologna, e Firenze. Vengono poi Cagliari , Torino e Pisa. A sorpresa Modena e Ascoli Piceno che troviamo al quinto e sesto posto. Mentre ultima in classifica risulta Rieti, preceduta in coda dalle provincie di Sicilia , Calabria e Campania.

Infine se teniamo conto solo dei servizi della Pubblica Amministrazione al primo posto c’è Ravenna. Considerando solo l’utilizzo di Internet da parte dei cittadini Trieste è al terzo posto, mentre Pescara segue solo a Milano per la trasformazione digitale delle imprese.

Infine il Rapporto evidenzia che il solo primato delle zone depresse dal punto di vista sociale ed economico è nell’uso dei social.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast