5G: governo tedesco diviso su coinvolgimento di Huawei. Secondo la Faz senza la società cinese si perdono 5 anni

Se Huawei fosse esclusa dai lavori alla rete 5G si perderebbero tra i 2 e 5 anni. Lo sostiene la Frankfurter Allgemeine Zeitung. A differenza di quanto fatto da Usa e Gran Bretagna, Berlino non si è ancora pronunciato direttamente sul colosso cinese, ma secondo la testata tedesca se si dovesse scegliere un altro fornitore “nel peggiore dei casi ci vorrebbero cinque anni in più, a seconda delle capacità di costruzione disponibili, dei budget di investimento e delle esatte esigenze politiche”.

Il logo di Huawei (Foto Ansa – EPA/JENS SCHLUETER)

All’interno del governo tedesco c’è chi preme per allinearsi alla posizione statunitense, come l’Spd o una parte della Cdu – sostiene Faz – e chi, come il ministero dell’Economia, dei Trasporti e l’Ufficio di Cancelleria che invece sostengono l’opzione Huawei. La testata di Francoforte inoltre ha aggiunto che il governo sta prendendo tempo in vista delle elezioni Usa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza