Vivendi e Amber portano Lagardere in tribunale. Al via la battaglia legale per la governance del gruppo francese

Continuano gli scontri tra gli azionisti di Lagardere. Il fondo Amber e il colosso dei media Vivendi intendono presentare ricorso al tribunale di Parigi a seguito del rifiuto del consiglio di sorveglianza del gruppo, di cui sono i principali azionisti, di convocare un’assemblea generale straordinaria. “Avendo il Consiglio di Sorveglianza e la direzione di Lagardere rifiutato le rispettive proposte di Amber Capital e Vivendi, questi ultimi si rivolgeranno al Tribunale di commercio di Parigi con una richiesta di convocazione di un’assemblea generale”, hanno comunicato in una nota congiunta Amber e Vivendi che del gruppo francese detengono rispettivamente quote del 20% e del 23,5%.

Vincent Bolloré, Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Vivendi (Foto Ansa)

Dal canto suo Lagardere ha comunque comunicato di essere pronta ad “aprire un dialogo tra azionisti costruttivo e pacifico”.

A questo punto, il tribunale può nominare un agente se ritiene che le risoluzioni proposte dai due soci siano nell’interesse generale della società.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza