Attacco hacker alla mail di Luigi Di Maio: l’indirizzo della Camera è stato duplicato

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

Violata la mail di Luigi Di Maio. L’indirizzo di posta elettronica della Camera dei Deputati del ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha subito una violazione, essendo stato duplicato tramite l’ausilio di un software che ne ha falsificato l’identità. Ad alcuni parlamentari è arrivata una mail che però non compariva nel registro “posta inviata” dello stesso indirizzo mail. Lo apprende l’Ansa da fonti 5 Stelle. Il ministro ha subito provveduto a sporgere querela alle autorità competenti.

Accordo Tim e Cdp: una Rete unica nazionale entro il prossimo marzo. Ieri i consigli d’amministrazione delle due società hanno approvato il «memorandum of understanding» per creare AccessCo, la società per la Rete unica. I consigli nomineranno ora gli advisor per stabilire il valore delle attività che verranno trasferite.

TikTok Usa: pronto l’acquirente. Secondo Cnbc, la casa cinese avrebbe scelto la società Usa che acquisterà le attività americane, neozelandesi e australiane di TikTok. L’annuncio sarebbe imminente. Il prezzo – scrive oggi il Corriere – dovrebbe essere compreso fra 20 e 30 miliardi di dollari. Due le cordate in corsa: Walmart e Microsoft da una parte, e Oracle spalleggiata da Sequoia Capital e General Atlantic dall’altra.

Immuni scaricata dal 14% degli utenti. Il sistema di tracciamento che avvisa in caso di contatto con positivi, ad oggi è stato scaricato 5,3 milioni di volte, pari al 14% della popolazione italiana che ha uno smartphone. Numeri lontani dall’obiettivo del 60%, per cui l’app sarebbe efficace nel contenimento della pandemia. «Rimane una risorsa importante e va scaricata. Purtroppo è stata un flop tra i giovani», osserva il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

Amazon, sì del governo Usa ai droni per le consegne. Via libera alla consegna dei pacchi di Amazon via drone entro i 24 chilometri di distanza: il colosso del commercio elettronico ha ricevuto l’approvazione della Federal aviation administration (Faa) per gestire la sua flotta di droni per Prime Air.

Facebook potrebbe bloccare la condivisione di news in Australia. Il social, se la proposta che obbliga i colossi tecnologici a pagare gli editori diventasse legge, sarebbe pronto a bloccare la condivisione di news nazionali e internazionali sulla piattaforma. «L’Australia sta elaborando un nuovo regolamento che fraintende le dinamiche di Internet e danneggerà proprio gli editori che il governo sta cercando di proteggere», ha scritto Will Easton, amministratore delegato di Facebook Australia e Nuova Zelanda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer

Foa (Rai): Il Giro d’Italia è un momento di gioia e di unione nazionale; da connubio con Gazzetta un’emozione particolare

Foa (Rai): Il Giro d’Italia è un momento di gioia e di unione nazionale; da connubio con Gazzetta un’emozione particolare