Pippi Calzelunghe festeggia 75 anni e torna in televisione, su DeAJunior

Una ragazzina svedese con le trecce a molta grinta. No, questa volta non è Greta Thunberg. Ha molti anni più di lei (ne ha appena compiuti 75) e appartiene al mondo della fantasia.

Pippi Calzelunghe è nata come protagonista di un libro, è diventata nel tempo anche fumetto, francobollo, musical. Ma soprattutto personaggio televisivo. E oggi DeAKids la ripropone, a 50 anni della prima messa in onda italiana, il 6 settembre 1970.
Si festeggia con una maratona sabato e domenica su DeAJunior (Sky, 623): oltre alle storie della stramba ragazzina capace di sollevare un cavallo e decisa a non crescere mai,  ci sarà anche il documentario ‘Ecco, sono qui’, con un’intervista alla protagonista. Poi, dal lunedì al venerdì, ogni mattina alle 9.10, vanno in onda tutti gli episodi.

Inventato dalla scrittrice Astrid Lindgren per distrarre la figlia malata, il personaggio di Pippi per il pubblico ha sempre avuto le lentiggini e le trecce rosse fuoco di Inger Nilsson, che oggi ha 61 anni e che per tutta la vita è stata associata alla ragazzina terribile.

Ma questo, racconta l’attrice in streaming dalla Svezia dove continua a vivere (mentre gli altri protagonisti della serie – Annika e Tommy – si sono trasferiti in Spagna), non la soffrire, anche se “ai tempi mi sentivo più vicina ad Annika: come lei, ero una bambina timida e riservata”.

Pippi invece è una che “fa come vuole, si veste come vuole, è estremamente sicura di sé”, e questo può essere d’aiuto anche per tante coetanee che in tutto. Un “modello positivo”, sottolinea Nilsson, anche se ai tempi ci fu chi protestò perché lo riteneva “poco adatto ai bambini”.

D’altra parte, mezzo secolo fa in Svezia c’era un solo canale e tutti lo guardavano. Il successo televisivo fu enorme e quando Inger usciva per strada “venivo sempre riconosciuta da tutti, così che ho imparato presto a separare la mia vita privata da quella pubblica. La difficoltà casomai è stata nel proseguire: volevo fare l’attrice ma i registi dicevano che era troppo forte l’associazione fra me e Pippi, così ho dovuto lottare”.

Non si è comunque arresa e adesso sta per girare la nuova stagione di una crime story tedesca in cui interpreta una anatomopatologa. A proposito di televisione: lei è stata ospite anche di programmi italiani, come ‘Anima mia’ di Fabio Fazio… “Mi piace molto la tv italiana, con programmi colorati e grandi show, anche se quando ci sono stata il pubblico era così rumoroso che non sentivo le domande”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mind Edizioni compie 10 anni e festeggia con un opuscolo su alimentazione e salute

Mind Edizioni compie 10 anni e festeggia con un opuscolo su alimentazione e salute

Citynews sceglie 3Bmeteo per fornire previsioni e notizie meteo

Citynews sceglie 3Bmeteo per fornire previsioni e notizie meteo

Donna Moderna lancia DMNow, digital destination per le donne under 40

Donna Moderna lancia DMNow, digital destination per le donne under 40