Milano riparte dalla MovieWeek, una settimana di 100 incontri, proiezioni e mostre in tutta la città

Condividi

Un ciak lungo una settimana. La ripartenza del cinema a Milano è la nuova edizione della MovieWeek: oltre 100 appuntamenti in 30 diverse location, dal 14 al 20 settembre.

A presentare l’iniziativa, promossa e coordinata dal Comune di Milano, è l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. Che, prima di raccontare i tanti eventi della settimana, arrivata alla sua terza edizione, vuole sottolineare come “la maggior parte di proiezioni e incontri si svolgerà in presenza, perché è cruciale tornare a tessere un legame con la comunità dei cittadini”.

L’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno (foto Ansa)

Ed è così che, dopo il concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, il 14 settembre si apre in Triennale – spazio che diventa un vero e proprio hub da cui passeranno proposte e appuntamenti – con il film ‘Le sorelle Macaluso’, accompagnato dalla regista Emma Dante che incontrerà il pubblico.
Mentre il 18, all’Arena Chiesa Rossa, ci sarà un omaggio a Ennio Morricone, musicista Oscar scomparso il 6 luglio.

Ma sotto l’ombrello Milano MovieWeek si trovano anche tante diverse manifestazioni, che declinano il cinema ognuna secondo la propria modalità.
C’è Visioni dal mondo, che quest’anno – con il debutto alla direzione di Maurizio Nichetti – si dovrà svolgere, dal 17 al 21, interamente in streaming. E c’è la 34esima edizione del Festival Mix, che dà visibilità alla produzione gaylesbica e alla cultura queer e si presenta in versione duplice: parte online e parte dal vivo al Piccolo Teatro.
Mentre il Politecnico proporrà una rassegna hitchcockiana a 40 anni dalla morte di Sir Alfred (il 29 aprile 1980), alla Casa dei Libri di Andrea Kerbaker si potrà assistere a una mostra su Charlot, ‘Chaplin nei libri e nelle riviste di tutto il mondo’.

Come dice Del Corno, “la città si riapre alla diffusione dei linguaggi cinematografici”. Lo fa in assoluta sicurezza ma anche – è convinto l’assessore – rispondendo alla “voglia di tante persone di riappropriarsi della città, dopo il disorientamento”.
Con il supporto di Banco Bpm, main sponsor della settimana.