Fortnite: Apple fa causa a Epic Games per violazione di contratto. E chiede i danni

Continua il botta e risposta in carta bollata tra Apple e Epic Games. Cupertino ha risposto all’azione legale della piattaforma di gaming accusandola di aver infranto il contratto introducendo un nuovo sistema di pagamento all’interno della sua app. E chiedendo danni punitivi. “L’azione legale di Epic non è altro che un disaccordo finanziario. Anche se Epic si presenta come una moderna Robin Hood, nella realtà è una società multi miliardaria che non vuole pagare per l’enorme valore che trae dall’App Store”, ha affermato Apple.

Tim Cook (Foto Ansa – EPA/ROBIN VAN LONKHUIJSEN)

La disputa fra le parti è iniziata nella prima metà di agosto, con l’introduzione nell’app Fortnite di un sistema di pagamento in grado di aggirare la commissione del 30% imposta da Apple e Google. Cupertino e Mountain View hanno rimosso il videogioco dalle loro piattaforme per violazione delle norme. Epic ha quindi fatto loro causa accusandole di condotta anticompetitiva.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Radio, adv in ripresa ad agosto: -1%. Fcp: miglioramento sui mesi precedenti, con investimenti quasi allineati al 2019

Radio, adv in ripresa ad agosto: -1%. Fcp: miglioramento sui mesi precedenti, con investimenti quasi allineati al 2019

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer

Facebook: Alex Schultz nominato chief marketing officer