Mediaset-Vivendi: Agcom chiede il parere dell’avvocatura di Stato su sentenza della Corte Ue

Il Consiglio dell’Agcom ha chiesto il parere dell’Avvocatura di Stato sulla complessa materia giuridica derivante dalla sentenza della Corte di Giustizia europea che ha fortemente criticato la legge Gasparri, dopo un ricorso di Vivendi nel braccio di ferro con Mediaset.

(Foto ANSA/ Mario De Renzis)

Per diversi giorni la questione resterà quindi in ‘stand by’. Una volta acquisito il parere, l’authority analizzerà eventuali revisioni della sua delibera basata sul Testo unico per il settore delle telecomunicazioni e radiotelevisivo (Tusmar) allegato alla legge con la quale intimò il gruppo francese a scegliere tra la partecipazione rilevante in Tim o nel Biscione, con il successivo congelamento di circa due terzi delle quote detenute nella holding tv di Cologno conferite a Simon Fiduciaria.

Se ora l’Authority decidesse per la disapplicazione del comma 11 del Tursmar, Vivendi tornerebbe titolare del 29,9% dei diritti di voto in Mediaset.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto