Rete unica. Palermo (Cdp): il nostro sostegno c’è e ci sarà; altri paesi si stanno attrezzando, dobbiamo farlo anche noi”

Condividi

“La nostra responsabilità è rendere disponibile la connettività che genera volano do sviluppo. La digitalizzazione per noi è cruciale. Produrrà cambiamenti non solo nella vita quotidiana ma anche nei modelli produttivi. Su questo il nostro sostegno c’è e ci sarà, per promuovere questa massiccia digitalizzazione del Paese”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo, interpellato sulle aspettative riguardanti la rete unica.

Fabrizio Palermo (Foto ANSA)

“Il tema è la competizione tra sistemi economici. Gli altri paesi si stanno attrezzando e dobbiamo farlo anche noi, altrimenti saremo responsabili di non generare le condizioni di sviluppo”, ha aggiunto, osservando che “si stanno creando le condizioni.
L’obiettivo del governo è indirizzare parte dei fondi del Recovery Fund in questa direzione, perchè la connettività è il più grosso abilitatore dei diritti costituzionali, come lavoro e sanità “.

“Noi ci stiamo investendo direttamente, ma vogliamo creare le condizioni perché questo diventi obiettivo condiviso”, ha concluso.