TikTok, nessuna posticipo per la vendita. Trump conferma la scadenza di settembre

Il presidente Usa Donald Trump non ha intenzione di concedere nessun posticipo alla scadenza di metà settembre per la vendita delle attività americane di TikTok. “Non ci sarà nessun posticipo. Sarà chiusa o sarà venduta”, ha spiegato Trump.

Le sue parole arrivano nelle ore in cui oltreoceano erano circolate voci su una apertura da parte dell’amministrazione americana, con la possibilità di concedere più tempo alla cinese Bytedance per la vendita delle attività americane di TikTok.

Donald J. Trump (Foto Ansa – EPA/SHAWN THEW)

Avviati nelle scorse settimane, i contatti tra l’app di microvideo e potenziali acquirenti per i suoi assett Usa hanno coinvolto principalmente Microsoft con Walmart, e Oracle, sostenuto da General Atlantic e Sequoia Capital – due fondi già presenti nell’azionariato di ByteDance.
Le trattative sembravano ben avviate, ma a complicare tutto  è arrivata la decisione di Pechino di modificare le norme sull’export, per proteggere tecnologia considerate sensibili per la sicurezza nazionale. Tra queste figuando anche quelle di Ai e riconoscimento, che toccano l’algoritmo che suggerisce i video agli utenti, considerato da molti alla base del successo di TikTok.

Intanto da Pechino è arrivata l’accusa agli Stati Uniti di fare “bullismo economico e tentativi di manipolazione politica” delle aziende straniere. La Cina, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, “si oppone all’abuso del ricorso alla sicurezza nazionale da parte degli Stati Uniti e all’oppressione irragionevole di società specifiche in altri Paesi”. Gli Usa, ha aggiunto, dovrebbero “immediatamente correggere i propri errori”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome