Rai, Mai cosi Giro. In autunno per la prima volta

La corsa più importante

3.500 chilometri, 45.000 metri di dislivello, 21 tappe di cui 6 per velocisti, 3 cronometro individuali e 5 in alta montagna, con la Cima Coppi sul Passo dello Stelvio e un’insidiosa prova contro il tempo a separare gli atleti dal traguardo: dal 3 ottobre riparte il Giro d’Italia, per la prima volta in autunno. La più importante corsa a tappe nazionale di ciclismo su strada arricchisce un calendario sportivo già fitto di eventi, che unisce “due stagioni in una”: gli appuntamenti rimandati a causa dell’emergenza sanitaria si sommano e scaldano il palinsesto autunnale.

Dal Sud Italia a Sestrière, passando per la Conegliano-Valdobbiadene e le colline del Prosecco Superiore, territorio patrimonio Unesco: un percorso tra i più impegnativi (e suggestivi) delle ultime edizioni, con il traguardo che torna a Milano dopo tre anni: emozioni garantite, con 176 corridori pronti a contendersi la maglia rosa.

Oltre a Richard Carapaz, detentore del titolo e atleta favorito insieme a Vincenzo Nibali e Geraint Thomas, sarà presente anche Peter Sagan, il tre volte campione mondiale che monterà in sella per il suo primo Giro, pronto a dare spettacolo nelle tappe per velocisti.

Rai dedica all’evento itinerante più seguito d’Italia oltre 300 ore di palinsesto radiotelevisivo, con la diretta della tappe su Rai 2, RaiSport+HD, Rai Radio 1, Rai Radio 2 e RaiPlay. La scorsa edizione ha fatto registrare quasi 28 milioni di spettatori su Rai 2 e RaiSport+HD, e anche i risultati di radio e digital si sono rivelati vincenti: 6 milioni di ascoltatori netti su Rai Radio 1 e circa 7 milioni e mezzo su Rai Radio 2; 5 milioni di live streaming e oltre 1 milione di video on demand per RaiPlay, che ha saputo raggiungere soprattutto i giovani. Numeri, questi, che garantiscono una visibilità senza pari ai protagonisti della corsa, i campioni del ciclismo, così come ai protagonisti della comunicazione: i brand.

Scopri tutta l’offerta dedicata al Giro su www.raipubblicita.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

UEFA Euro 2020, quando c’è Italia, c’è Rai

UEFA Euro 2020, quando c’è Italia, c’è Rai

Finale di Coppa Italia: un’opportunità imperdibile per i brand

Finale di Coppa Italia: un’opportunità imperdibile per i brand

Eurovision: un’occasione unica per i brand interessati alla musica

Eurovision: un’occasione unica per i brand interessati alla musica