Memento di Giuffrè Francis Lefebvre lancia la prima piattaforma in Italia dedicata alle aziende

Come gestire lo smartworking dal punto di vista fiscale, legale e contrattuale? In caso di dipendente positivo al Covid-19, che responsabilità ha il datore di lavoro? Come garantire il benessere dei propri dipendenti attraverso un programma di welfare usufruendo di vantaggi fiscali? A queste e a molte altre domande risponde MementoPiù Business, il primo di una nuova linea di prodotti e servizi studiati appositamente per le aziende, lanciato sotto il brand Memento, marchio di riferimento per i professionisti dell’area contabile, fiscale e del lavoro sotto l’egida di Giuffrè Francis Lefebvre, casa editrice attiva in Italia nell’editoria professionale in ambito legale e fiscale.

Si tratta della prima piattaforma in Italia interamente dedicata alle aziende, spiega una nota, che raccoglie in un unico spazio on-line, facilmente consultabile, tutte le informazioni relative ai principali settori aziendali. La nuova piattaforma si compone di un’offerta integrata di soluzioni per le aziende e si
rivolge a quattro aree:finanza e amministrazione, ufficio legale, risorse umane e sicurezza sul lavoro.

MementoPiù Business nasce per fornire una risposta alle esigenze dei vari team aziendali, diventate particolarmente urgenti in seguito all’emergenza del Covid-19,e per trovare chiarezza e risposte certe in un contesto normativo in costante evoluzione, con continue novità in ambito legale, fiscale e giuslavoristico. Per la prima volta,con MementoPiù Business, chi lavora nelle aziende può avere a disposizione in un unico ambiente gli approfondimenti completi, le novità normative, i commenti degli esperti,le risposte pratiche e gli strumenti di calcolo. La piattaforma offre per esempio indicazioni su come gestire i contratti di smartworking, sempre più adottati soprattutto in seguito all’emergenza sanitaria.

Stefano Garisto

Secondo l’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano, in Italia il numero di “lavori agili” è aumentato del 20% (dai 480.000 del 2018 ai 570.000del 2019).Sono impegnate nella sua adozione il 65% grandi aziende, il 30% delle PMI e il 23% aziende della pubblica amministrazione. A seguito dell’emergenza dovuta al Covid-19, alcuni studi fondati su sondaggi tra le imprese italiane testimoniano la rapidissima diffusione dello smartworking anche in ambiti nei quali non era mai stato applicato prima, e dunque tra i professionisti c’è necessità di capire come e in quale misura adottare questa nuova modalità di lavoro.

Questo sviluppo veloce e inaspettato presuppone infatti una gestione aziendale che possa contare su informazioni puntuali e aggiornate, per definire soluzioni legali e fiscali certe. Un altro tema centrale per i professionisti aziendali è quello della compliance. Dal 2001 (per effetto del decreto legislativo 231/2001) è stata introdotta la responsabilità amministrativa degli enti per alcuni reati commessi da persone fisiche che rivestano funzioni dirigenziali o soggette a direzione e vigilanza.
Ora l’emergenza dovuta alCovid-19 mette alla prova anche questo modello organizzativo: l’aumento del lavoro agile potrebbe accrescere il rischio che i vertici dell’impresa perdano il controllo sulle attività dei propri dipendenti.

Solo una corretta informazione e la padronanza della materia può aiutare gli esperti aziendali del settore a orientarsi e adottare le giuste precauzioni. Tra i temi caldi c’è anche la gestione dei programmi di welfare, una misura che sta prendendo sempre più piede nelle aziende. Secondo uno studio di Assolombarda, nel 2019 gli accordi che prevedono misure di welfare depositati presso il Ministero del Lavoro hanno raggiunto il 52,9% del totale, in crescita rispetto al 46,7% del 2018. Anche in questo è necessario conoscere le implicazioni fiscali, legali e contrattuali di questo strumento per una gestione ottimale.

“E’ con orgoglio e soddisfazione che annunciamo l’ingresso di Giuffré Francis Lefebvre nel mercato delle aziende con una offerta interamente dedicata di cui MementoPiù Business è il capofila. Dichiara Stefano Garisto, direttore generale di Giuffrè Francis Lefebvre. “Si tratta di un passo estremamente importante per un ulteriore sviluppo del business in continuità con la strategia del gruppo Lefebvre Sarrut, da sempre vicino non solo ai liberi professionisti legali e fiscali, ma anche al mondo delle imprese, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. Puntando sull’innovazione e la tecnologia vogliamo fornire risposte concrete ed efficienti alle nuove esigenze.”

Prosegue Garisto: “Complice anche la crisi sanitaria, il modo di lavorare sta cambiando sempre più velocemente. Il rapido affermarsi della tecnologia e la velocità competitiva delle aziende esigono risposte immediate e non ammettono errori. Proprio per supportare le aziende in questa importante sfida abbiamo creato MementoPiù Business, che unisce l’autorevolezza delle fonti e la completezza dell’informazione alla semplicità d’uso e alla velocità di fruizione. Spesso le figure aziendali di riferimento devono cercare gli aggiornamenti normativi e i relativi commenti su fonti diverse, non sempre affidabili, con dispendio di energie e risultati incerti. Questo nostro nuovo servizio semplifica la vita dei professionisti delle aziende, che avranno la certezza di poter trovare la soluzione giusta e più autorevole nel minor tempo possibile”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mind Edizioni compie 10 anni e festeggia con un opuscolo su alimentazione e salute

Mind Edizioni compie 10 anni e festeggia con un opuscolo su alimentazione e salute

Citynews sceglie 3Bmeteo per fornire previsioni e notizie meteo

Citynews sceglie 3Bmeteo per fornire previsioni e notizie meteo

Donna Moderna lancia DMNow, digital destination per le donne under 40

Donna Moderna lancia DMNow, digital destination per le donne under 40