Domani, De Benedetti, Zanda e Feltri presentano il giornale al presidente Mattarella

Nel giorno del debutto in edicola e online, ‘Domani’ è stato presentato al Quirinale al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. All’incontro hanno preso parte il direttore responsabile, Stefano Feltri, il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Luigi Zanda, e l’editore Carlo De Benedetti.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con Stefano Feltri (Foto Ansa/Francesco Ammendola)

“Il presidente ritiene che una nuova voce sia un passo avanti per la democrazia”, ha raccontato poco dopo l’incontro De Benedetti, ospite di Lilli Gruber a ‘Otto e Mezzo’ su La7. “Se nasce un giornale, specialmente in un periodo in cui i giornali tendono piuttosto a ridimensionarsi, gli fa piacere, indipendentemente da quali saranno i contenuti del giornale”.

Sergio Mattarella con Stefano Feltri, Carlo De Benedetti e Luigi Zanda (Foto Ansa/Francesco Ammendola)

Quello con il presidente Mattarella non è stato l’unico incontro con le istituzioni per il nuovo quotidiano. Nel pomeriggio il sottosegretario all’editoria, Andrea Martella, ha fatto visita alla redazione del quotidiano. “Quando nasce un nuovo giornale è sempre una notizia positiva per la democrazia e per il pluralismo dell’informazione. In bocca al lupo a Domani e al direttore Stefano Feltri”, ha scritto poi su Twitter.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

<strong> 29 novembre </strong> Vite in fuga si consolida, poi Fazio e D’Urso stabili e Napoli-Roma pay

29 novembre Vite in fuga si consolida, poi Fazio e D’Urso stabili e Napoli-Roma pay