X Factor 2020: Axa main sponsor del talent, tra contest per i clienti e iniziative per i collaboratori

Brand Solutions, dipartimento di Sky Media, e Fremantle, quest’anno hanno fatto miracoli per mettere insieme un gruppo di sponsor ben in sintonia con il pubblico e il tipo di talent che è X Factor. Per l’edizione 2020 main sponsor è il gruppo assicurativo francese Axa, il cui amministratore delegato in italia Patrick Cohen, ha aderito al progetto in modo entusiasta perché considera “X-Factor, da anni un gigante di ascolti della tv italiana, capace di rinnovarsi e di riunire tutte le generazioni intorno all’amore per la musica, promuovendo il talento, la passione e il credere in se stessi in perfetta sintonia con la brand promise di Axa che è ‘Know You Can'”.

Patrick Cohen

Il Gruppo assicurativo, presente con l’Axa Zone per gli artisti, sarà attivo con sorprese e iniziative anche a carattere sociale. Molte le proposte di engagement anche per i clienti e i collaboratori di Axa per far sentire tutti coinvolti ed uniti a fianco delle nuove generazioni talentuose. Per dipendenti e agenti ci saranno quiz e contest a premi, che daranno la possibilità di ricevere premi targati X Factor, su temi da sempre centrali per Axa, come l’impegno, la sostenibilità e la centralità del cliente.

Dal primo Ottobre, per i clienti Axa Italia partirà ‘Vinci X Factor’, contest attivo fino al 18 novembre, a cui si potrà accedere tramite l’app My Axa. In più, ogni giorno ci saranno instant win con gadget autografati dai giudici di X Factor e altri premi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Esendex arriva anche in Italia e debutta con l’evento gratuito Esendex LIVE!

Esendex arriva anche in Italia e debutta con l’evento gratuito Esendex LIVE!

Banca Mediolanum torna on air per il lancio di una serie di nuovi servizi

Banca Mediolanum torna on air per il lancio di una serie di nuovi servizi

Le Tecnovisionarie dell’intelligenza artificiale, 13 donne fra ricerca, etica ed entusiasmo

Le Tecnovisionarie dell’intelligenza artificiale, 13 donne fra ricerca, etica ed entusiasmo