Fabrizio Senici, presidente del terziario dell’Associazione Industriale Bresciana

Il 16 settembre 2020, Fabrizio Senici è nominato presidente del terziario dell’Associazione Industriale Bresciana. Senici è già creative director di Soluzione Group, agenzia di comunicazione, che opera in Italia e all’estero

Senici, da sempre impegnato nel portare nelle aziende modernità e cultura per un approccio innovativo al mondo della comunicazione, a più di trent’anni dalla nascita della società di consulenza e servizi da lui fondata e presieduta,ora affronta un nuovo incarico. Il settore è uno dei più rappresentati e strategici, si parla di 315 realtà associate, all’interno dell’Associazione Industriale Bresciana.

Fabrizio Senici

“Il nuovo quadriennio può essere davvero il momento di riflessione sull’importanza che il settore dei servizi ricopre nelle dinamiche industriali attuali e future. – dichiara il neo eletto – Per me non esiste manifattura vs servizi, ma esistono imprese che sempre più sono obbligate a integrarsi e a completarsi per creare un futuro migliore e sostenibile in cui il business è una delle componenti della sostenibilità. Il business, senza il rispetto per l’uomo e per l’ambiente, non porta da nessuna parte. E io penso che il nostro settore sia strategico per spingere e diffondere questa visione e farla diventare pratica quotidiana e non solo un affare di marketing.”

Un ruolo sicuramente stimolante che si affianca all’attuale e primario impegno di creative director di Soluzione Group e di consulente per le imprese, sia in ambito B2B che B2C, sul fronte delle strategie di Branding, dove ha maturato negli anni una profondissima esperienza.

Un percorso professionale lungo e intenso, sempre caratterizzato da una grande passione per il proprio lavoro, a partire dal suo esordio come grafico pubblicitario, e che oggi lo vede ai vertici nel mondo industriale di rappresentanza.

Una forte versatilità ben espressa dalla recente pubblicazione del suo primo romanzo P.O.W no. 48664 – Prisoner of War, una emozionante rievocazione della storia del padre, prigioniero di guerra deportato in Australia, in cui si è messo in gioco come scrittore, raccogliendo già positivi consensi dalla critica

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Luciano Maria Gandini, responsabile relazioni esterne e comunicazione di gruppo di Amiu Genova

Luciano Maria Gandini, responsabile relazioni esterne e comunicazione di gruppo di Amiu Genova

Eugenio Cecchin, managing director di Bmi Italia

Eugenio Cecchin, managing director di Bmi Italia

Alessandro Profumo alla guida di Asd. “Riconoscimento importante per Leonardo e per l’Italia”

Alessandro Profumo alla guida di Asd. “Riconoscimento importante per Leonardo e per l’Italia”