Monopattini, a Milano sette steward in strada per educare chi li guida. E via alla campagna social ‘Helmet selfie’

Sette steward con pettorina saranno tra le strade di Milano per “educare” i cittadini all’utilizzo dei monopattini in sharing fino al 24 settembre. L’iniziativa, partita venerdì 11, è stata presentata dalle sette aziende che offrono il servizio in città (Helbiz, Bit, Bird, Lime, Wind, Voi, Dott). “Il monopattino è utilissimo perché aiuta a ridurre il traffico e l’inquinamento, ma è un veicolo e quando si è in strada bisogna rispettare il Codice: i sette steward ricorderanno ai cittadini le regole”, ha spiegato l’assessore alla Mobilità del comune di Milano, Marco Granelli.

I sette steward, spiega Askanews,  controlleranno, ad esempio, che i monopattini non vadano sui marciapiedi e che siano rispettate le limitazioni su passeggeri. “Per la prima volta sette operatori sono insieme per dare qualcosa in più, penso che sia un grosso segnale di cambiamento: farsi carico dei problemi, insieme, ci permetterà di costruire una alleanza”, ha aggiunto Granelli.

Se necessario gli operatori potranno disattivare temporaneamente gli account più indisciplinati o richiamare formalmente gli utenti anche con segnalazione alla Polizia Locale: sono state 420 le segnalazioni fatte nei primi giorni di sperimentazione, tra l’11 e il 16 settembre. Al resto ci pensano i ghisa: da luglio a metà settembre, è il dato di piazza Beccaria, sono state emesse 353 multe, la maggior parte per circolazione su marciapiede, passeggero a bordo e per minore di 14 anni senza casco.

“Lavorare ci permette di aumentare la possibilità utilizzo dei mezzi: di fronte all’innovazione non dobbiamo tirarci indietro, ora siamo a quasi 6mila monopattini e stiamo implementando le infrastrutture perché ci sia un utilizzo sicuro”, ha sottolienato Granelli. Entro fine anno, è l’annuncio, “avremo 50 km di nuove ciclabili” sulla scia della pista di corso Buenos Aires che, ha rivelato l’assessore, registra ogni giorno circa 7mila passaggi di bicilette e monopattini.

“Siamo partiti con una prima sperimentazione: gli operatori hanno girato per Milano per un’attività educativa e hanno fermato chi faceva le infrazioni più comuni, raggiungendo 500 persone negli ultimi tre giorni”, ha spiegato Matteo Tanzilli, responsabile delle relazioni pubbliche di Helbiz Italia. “Tra loro – ha raccontato – c’era chi andava sul marciapiede o in due. Si legge che mezzi sono poco sicuri, noi vogliamo essere prima fila per tema così importante si sicurezza”. Bird, altra azienda che a Milano offre monopattini in sharing, martedì prossimo distribuirà gratuitamente ai propri utenti un caschetto per girare in città in sicurezza. La campagna social ‘Helmet selfie’ servirà anche a sensibilizzare gli iscritti ad utilizzare i sistemi di sicurezza e rispettare le regole.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast