Facebook nel mirino della Ftc. Possibile un’indagine antitrust sul social, forse già entro la fine dell’anno

Le autorità americana potrebbero aprire formalmente un’indagine antitrust nei confronti di Facebook entro la fine dell’anno. Lo riporta il Wall Street Journal.E’ da oltre un anno che la Federal Trade Commission indaga sui timori che Facebook possa aver usato la sua posizione dominante sul mercato per soffocare i competitor, nel contesto di un’indagine più ampia che riguarda una serie di società che operano nel settore tecnologico e la loro presunta condotta anticoncorrenziale.

Joseph Simons, chairperson della Ftc

Al momento, la Ftc non ha ancora preso una decisione definitiva in merito, così come non si conoscono dettagli sulle teorie legali sulle quali l’inchiesta potrebbe essere istruita. Lo scorso anno, lo stesso social aveva rivelato di essere nel mirino dell’agenzia governativa e il Wall Street Journal aveva riferito che un focus dell’inchiesta riguardava le acquisizioni di potenziali competitor avvenute in passato.

Nel caso in cui la società dovesse perdere una causa in materia antitrust, la Ftc potrebbe perseguire una serie di rimedi progettati per promuovere la concorrenza contro la società, da restrizioni alle modalità operative, alla separazione di alcune parti dell’azienda.
La commissione non può, tuttavia, deliberare tali misure in modo unilaterale. In primis, la Ftc dovrebbe dimostrare in tribunale che la società ha violato le leggi federali in materia antitrust e che tali cambiamenti risultano necessari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

SportLab, il 29 ottobre un convegno online sul futuro dell’industria dello sport per festeggiare i 75 anni di Stadio e Tuttosport

SportLab, il 29 ottobre un convegno online sul futuro dell’industria dello sport per festeggiare i 75 anni di Stadio e Tuttosport

Massimo Sarmi sarà il presidente di FiberCop, operativa dal primo trimestre del 2021

Massimo Sarmi sarà il presidente di FiberCop, operativa dal primo trimestre del 2021

Facebook sfida Google, Amazon e Microsoft nel cloud gaming con un servizio gratuito

Facebook sfida Google, Amazon e Microsoft nel cloud gaming con un servizio gratuito