Open Fiber, offerta di Macquarie per il 50% della società. L’ad di Enel Starace: almeno un mese per valutare

Sul tavolo del Cda di Enel è arrivata l’offerta dell’australiana Macquarie per Open Fiber. “L’abbiamo ricevuta ieri. Non l’abbiamo ancora valutata in Cda, era difficile farlo oggi, ha detto l’ad della società Francesco Starace. “I tempi sono quelli necessari per approfondire cose del genere: parliamo di settimane intere, almeno un mese. Sono tempi abbastanza lunghi, sono offerte che vanno esaminate, non c’è niente di urgente”. “Non abbiamo un calendario che ci corre dietro”, ha aggiunto. “Gestiremo la cosa con i tempi necessari”.

Francesco Starace (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)

Nel dettaglio, come riporta una nota Enel, si tratta di un’offerta vincolante da Macquarie Infrastructure & Real Assets (“MIRA”) per l’acquisto del 50% di Open Fiber, posseduto da Enel. Tale offerta prevede il riconoscimento di un corrispettivo di circa 2,65 miliardi di euro, al netto dell’indebitamento, per l’acquisto della partecipazione, con meccanismi di aggiustamento ed earn out.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi