Nasce InnovUP dall’unione di Italia Startup e APSTI, la maggiore associazione italiana di innovatori e startup

InnovUp – Startup & Tech Italian Ecosystem, la nuova associazione dell’ecosistema italiano delle startup e dell’innovazione, nasce oggi forte di un network che promuove oltre 3.000 realtà dell’ecosistema e come sintesi della storia di due tra le Associazioni più conosciute del settore, APSTI (Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici) attiva già dalla metà degli anni ’90, e Italia Startup (Associazione italiana delle startup e dell’innovazione), nata nel 2012 a valle del varo dello Startup Act italiano. Il nuovo soggetto si pone come interlocutore privilegiato sui temi dell’innovazione e delle startup nei confronti delle istituzioni centrali (governo e parlamento in primis), regionali ed europee.

Angelo Coletta e Fabrizio Conicella (1)

InnovUp, spiega una nota, rappresenta la filiera italiana dell’innovazione, in Italia e all’estero, con grande attenzione alle giovani imprese innovative dalla fase del primo sviluppo (all’interno di università, centri di ricerca, parchi scientifici, centri di innovazione) a quelle di crescita e consolidamento (tramite ulteriori attività di ricerca, sviluppo dei processi produttivi, accesso al mercato, round di finanziamento, exit o quotazione in Borsa).

La nuova entità è frutto dell’integrazione tra due realtà associative complementari: APSTI (che riunisce 20 Parchi Scientifici e Tecnologici per un totale di 150 centri di ricerca ed oltre 3.500 imprese ospitate) presidia le componenti della ricerca&sviluppo, del trasferimento tecnologico, della crescita dell’impresa innovativa e del radicamento territoriale, mentre Italia Startup ha in sé in primis le startup e – al loro fianco – tutti i soggetti che le sostengono, con oltre 200 tra acceleratori/incubatori, corporate, scaleup e abilitatori associati.

InnovUp, prosegue la nota, punta a ridurre la frammentazione del settore accogliendo tutti i soggetti che si riconoscono nel nuovo progetto di rappresentanza e contemporaneamente punta a rafforzare la presenza territoriale e internazionale attraverso la valorizzazione di tutte le categorie degli associati, coerentemente con quanto previsto dal recente Decreto Rilancio approvato dal Governo e dal Parlamento (con la definizione del Fondo per il Trasferimento Tecnologico, il potenziamento del Fondo Nazionale Innovazione e il rifinanziamento del Fondo Smart&Start) che assegna un ruolo importante alla contaminazione tra l’ecosistema delle startup e PMI innovative con il sistema delle grandi imprese nazionali e internazionali.

Ai vertici del nuovo consiglio direttivo siederanno Angelo Coletta come Presidente e Fabrizio Conicella come Vicepresidente, entrambi presiedevano le rispettive associazioni dal 2018. L’operazione è stata seguita dallo studio Milano Notai.

“Da oggi Italia Startup e i suoi soci potranno consolidare le proprie iniziative mirate a creare un ambiente favorevole alla nascita e crescita delle startup e PMI innovative, rafforzando le relazioni di rete a livello nazionale ed internazionale” dichiara Angelo Coletta, Presidente di InnovUp “La fusione porterà nuova linfa ai progetti già in essere sia in termini di dinamica interna che come potenzialità di proiezione esterna dell’attività dei gruppi”.

“I Parchi scientifici e tecnologici associati ad APSTI rappresentano una risorsa di sistema che opera con un forte radicamento territoriale per stimolare l’innovazione e la crescita delle imprese innovative. L’integrazione con i soci di Italia Startup rappresenta il completamento di un’ideale filiera di supporto all’innovazione, dall’idea al mercato” dichiara Fabrizio Conicella, VicePresidente di InnovUp “Il nuovo contesto associativo potrà favorire le progettualità attualmente in corso, in un contesto maggiormente rappresentativo ed impattante in termini di contributo al sistema dell’innovazione Italiano”.

Il nuovo Consiglio Direttivo di InnovUp sarà composto da tutti i consiglieri delle due realtà fondatrici: Angelo Coletta ZAKEKE, Fabrizio Conicella OpenZone, Alvise Biffi ASSOLOMBARDA, Luca Capra TRENTINO SVILUPPO, Gianluca Carenzo, Stefano Casaleggi AREA SCIENCE PARK, David Casalini STARTUPITALIA, Giovannella Condò MILANO NOTAI, Giovanni De Lisi GREENRAIL, Alberto Fioravanti DIGITAL MAGICS, Francesca Gambarotto GALILEO VISIONARY DISTRICT, Vittoria Gozzi WYLAB, Giuseppe Iacobelli ANGELS LAB ACADEMY, Giovanni Iozzia DIGITAL360, Stefano Mainetti POLIHUB, Salvatore Majorana KILOMETRO ROSSO, Stefano Paracchi GENENTA SCIENCE, Fabrizio Rametto LOVBY, Giuseppe Scuderi PARCO SCIENTIFICO E TECNOLOGICO DELLA SICILIA, Francesco Senatore TOSCANA LIFE SCIENCES FOUNDATION, Maria Silva GENOVA HIGH TECH, Stefano Soliano COMO NEXT, Valentina Sorgato SMAU.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020