Filtri social per rendere il giornalismo interattivo. Il New York Times punta sulla reatà aumentata e si allea con Facebook

Il New York Times punta sempre più sulla tecnologia per potenziare il suo giornalismo. L’editrice ha infatti deciso di rafforzare il suo impegno sulla realtà aumentata e per farlo ha dato vita a una partnership pluriennale con Facebook. L’obiettivo: sviluppare filtri ed effetti su Instagram che possano aiutare gli utenti a meglio contestualizzare il suo giornalismo.

Stando al sito Axios, l’importanza dell’accordo risiede nel fatto che è la prima volta che il giornale sperimenta la tecnologia su larga scala, al di fuori della sua app e del suo sito. Oltre a segnare una nuova tappa nel rapporto – non sempre sereno – tra gli editori e Menlo Park.

La sede del New York Times (foto Primaonline.it)

L’editrice, da qualche settimana guidata dalla ceo Meredith Kopit, ha creato all’interno della sua divisione di ricerca e sviluppo un team decisato al progetto, l”AR Lab’. Base di partenza per lo sviluppo sarà la piattaforma di Menlo Park ‘Spark AR Studio’. Facebook fornirà supporto finanziario e tecnico, ma senza avere influenze sul lato editoriale.

L’interazione avverrà attraverso l’account Ig del Times, consentendo agli utenti ad esempio di sovrapporre le loro immagini nelle foto e nei video inseriti negli articoli. “Pensiamo saranno utili per trasmettere il nostro giornalismo”, ha raccontato Monica Drake, assistant managing editor del Times, definendo l’idea una via per “dare un punto di ingresso nel nostro giornalismo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi