Microsoft si rafforza nel gaming e acquisisce ZeniMax Media per 7,5 miliardi di dollari

Microsoft potenzia la sua presenza nel mondo dei videogames. La società di Redmond guidata dal ceo Satya Nadella, ha infatti annunciato l’acquisizione di ZeniMax Media, azienda madre di Bethesda Softworks, uno dei più importanti sviluppatori di videogiochi per computer e console a livello mondiale. Grazie all’operazione da 7,5 miliardi di dollari, gli studi creativi di Microsoft passeranno a 23 dai 15 attuali.
L’accordo dovrebbe essere perfezionato nella seconda metà dell’anno fiscale 2021 e a detta di Microsoft dovrebbe avere un impatto minimo sull’utile operativo (non Gaap) del 2021 e 2022.

Satya Nadella (Foto Ansa/EPA/DIVYAKANT SOLANKI)

Nel dettaglio, spiega la nota Microsoft che annuncia l’accordo, Bethesda, autore di franchise come ‘The Elder Scrolls’ e ‘Fallout’, “porterà in Xbox un imponente portfolio di giochi, tecnologie e talenti”, rimarcando tra l’altro la rapida crescita su scala mondiale del settore dei videogiochi che secondo alcune previsioni varrà oltre 200 miliardi di dollari nel 2021.
“Il gioco è la categoria più vasta nel settore dell’intrattenimento”, ha comentato Nadella, amministratore delegato di Microsoft. “Le persone di tutto il mondo usano i video game per connettersi, socializzare e giocare con i loro amici”.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020