Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Sviluppare il progetto rete unica “in maniera coerente con le premesse, dando vita a un operatore non verticalmente integrato, e pertanto capace di garantire condizioni di neutralità e indipendenza rispetto a tutti gli operatori”. E’ lauspicio espresso in una nota congiunta daglli amministratori delegati di Sky Italia Maximo Ibarra, di Vodafone Italia Aldo Bisio e di Wind Tre Jeffrey Hedberg al termine dell’incontro, lunedì 21 settembre, con gli ad di CdP, Fabrizio Palermo, e di Tim, Luigi Gubitosi in merito al progetto per la realizzazione di una rete unica di telecomunicazioni via fibra ottica in Italia.

Nella foto (Ansa): l’ad di Sky Italia, Maximo Ibarra, l’ad di WindTre, Jeffrey Hedberg, e l’ad di Vodafone Italia, Aldo Bisio

“Se questa prospettiva verrà implementata con effettive garanzie di indipendenza della infrastruttura” continua la nota degli ad di Sky, Wind e Vodafone, “una rete FTTH capillare contribuirebbe alla competitività del sistema Paese e porterebbe strumenti di connettività all’avanguardia nelle case di tutti gli italiani”.

Luigi Gubitosi e Fabrizio Palermo (foto Ansa)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020