Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Spotify punta su film e TV. Il gigante dell’audiostreaming sta collaborando con Chernin Entertainment per creare programmi tv, film e video digitali basati sulle centinaia di serie originali di podcast presenti nelle sue librerie.

La partnership, non esclusiva, offre alla piattaforma un altro modo per capitalizzare il business dei podcast che ha registrato una rapida espansione negli ultimi due anni.
Spotify negli ultimi anni è diventato uno dei principali attori del settore, investendo centinaia di milioni di dollari in accordi con realtà Gimlet Media, Anchor FM, Parcast Studios e The Ringer di Bill Simmons, attive proprio nella produzione di questi contenuti.

Daniel Ek, ceo e fondatore di Spotify

A oggi Spotify conta più di 1,5 milioni di podcast sulla propria piattaforma, rispetto ai 185.000 del 2018. Più di 250 di questi sono originali – un numero che cresce da sei a otto nuovi podcast a settimana, e idonei per l’adattamento cinematografico in attesa dell’approvazione del loro creatori, che possono anche partecipare finanziariamente agli accordi.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”