Fca-Psa: annunciati gli undici componenti del board di Stellantis

Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot (Groupe Psa) hanno annunciato in una nota la composizione del consiglio di amministrazione di Stellantis, la nuova società che nascerà dalla fusione.Fca e il suo azionista Exor hanno nominato 5 membri (tra cui John Elkann presidente), Groupe Psa e due suoi azionisti di riferimento Epf/Ffp e BPIfrance hanno nominato 5 membri (tra cui l’amministratore senior indipendente e il vice presidente). Anche Carlos Tavares, ceo di Stellantis, sarà nel cda.

Nella foto (Ansa), John Elkann e Carlos Tavares

Nel board siederanno John Elkann, Robert Peugeot (vice presidente), Henri de Castries (amministratore senior indipendente), Andrea Agnelli, Fiona Clare Cicconi, Nicolas Dufourcq, Ann Frances Godbehere, Wan Ling Martello, Jacques de Saint-Exupéry, Kevin Scott, Carlos Tavares.

Come previsto nel Combination Agreement, annunciato il 18 dicembre 2019, il cdA di Stellantis sarà composto da 11 membri, con la maggioranza degli amministratori non esecutivi che saranno indipendenti. Gli amministratori indipendenti, sottolinea la nota, hanno background professionali differenti e portano significative prospettive ed esperienze di rilevanza per l’azienda, in linea con lo spirito dinamico e innovativo che caratterizza la creazione di questo nuovo gruppo.
Gli amministratori indipendenti supporteranno Stellantis nel valorizzare appieno i suoi punti di forza e competenze distintive in una nuova era della mobilità, con l’obiettivo di creare valore superiore per tutti gli stakeholder.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

<strong> Venerdì 18 e Sabato 19 giugno </strong> Inghilterra (24,3%) e Spagna (27,3%) sfiorano 5 milioni su Rai1

Venerdì 18 e Sabato 19 giugno Inghilterra (24,3%) e Spagna (27,3%) sfiorano 5 milioni su Rai1

Tar del Lazio ordina a Report di rivelare le sue fonti. Rai ricorre al Consiglio di Stato. Ranucci: sentenza grave, non sveleremo mai le fonti

Tar del Lazio ordina a Report di rivelare le sue fonti. Rai ricorre al Consiglio di Stato. Ranucci: sentenza grave, non sveleremo mai le fonti