Fb e Twitter alleate contro Trump: interventi su post del presidente per disinformazione sul Covid-19

Condividi

Twitter e Facebook hanno adottato delle misure per limitare la diffusione di informazioni considerate ingannevoli e potenzialmente dannose nelle loro piattaforme, con azioni mirate contro i post recentemente pubblicati dal presidente statunitense Donald Trump.
In un tweet del presidente Usa si legge infatti che il Covid 19 è “molto meno letale” dell’influenza e che, nonostante il numero di vittime che si trascina dietro l’influenza “abbiamo imparato a conviverci, esattamente come stiamo facendo con il Covid-19”.

Donald J. Trump si toglie la mascherina dopo il ricovero per Covid (Foto Ansa – EPA/KEN CEDENO / POOL)

Twitter ha aggiunto delle segnalazioni al tweet, sostenendo che il post “viola le regole di Twitter sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose relative al Covid-19”. Facebook ha adottato un approccio più aggressivo, rimuovendo il post del presidente dalla piattaforma.