Parapini, Rai per il sociale: vogliamo essere plurali e inclusivi, a fine ottobre un piano operativo

“Rai, tra tutti i broadcaster, gioca un ruolo da protagonista per la sua ‘mission’ di Servizio Pubblico, che la rende unica e per certi aspetti speciale.

Noi vogliamo essere plurali, inclusivi e a favore del bene comune. A fine ottobre comunicheremo un piano operativo che avrà al centro i temi cari al Servizio Pubblico: diritti umani, inclusione anche digitale, disabilità, ambiente, sostenibilità, coesione sociale, gender gap, riciclo dei rifiuti. Come direzione, nonostante siamo nati due mesi fa, stiamo già muovendo i primi passi, prova ne è l’ipotesi di approdo su una rete generalista Rai dei Diversity Media Awards”.

Lo sottolinea, ripreso da Adnkronos, Giovanni Parapini, direttore di Rai per il Sociale, intervenendo al ‘Terra di Tutti Festival’, sul rapporto tra Media e fenomeno Migranti. “Ma Rai – prosegue Parapini – vanta un impegno sul sociale che affonda le radici nella tradizione del suo essere Servizio Pubblico, come dimostra lo studio realizzato da Ipsos e Istituto di Pavia, secondo il quale le reti Rai sono in prima linea nel racconto della questione migratoria. La ricerca evidenzia lo sforzo dei telegiornali del Servizio Pubblico nel restituire un volto più variegato e complesso dell’immigrazione, andando alla ricerca anche di storie positive di inclusione, di solidarietà, di riuscita professionale, che vedono protagonisti i cittadini immigrati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi