Cessione testate Gedi, Fnsi, Ast e Aser: chiarezza su progetti di sviluppo e tutela dell’occupazione

Gedi annuncia di aver raggiunto l’accordo per il passaggio alla Sae  delle Gazzette di Modena e di Reggio Emilia, della Nuova Ferrara e del Tirreno di Livorno.

«Il passaggio dal gruppo Gedi alla Sae srl di Alberto Leonardis delle Gazzette di Modena e di Reggio Emilia, della Nuova Ferrara e del Tirreno di Livorno pone più di un interrogativo sul futuro delle quattro testate e dei giornalisti che vi lavorano. Per questa ragione, nelle procedure di consultazione previste dalla legge e dal contratto che si apriranno nelle prossime settimane, il sindacato dei giornalisti, a tutti i livelli, sarà al fianco dei colleghi dei comitati di redazione per chiedere chiarezza al nuovo editore». Lo affermano la Fnsi e le Associazioni regionali di Stampa di Emilia Romagna e Toscana.

«Servono impegni precisi – aggiungono – sul piano industriale, sui progetti di sviluppo, sulla salvaguardia dei livelli occupazionali e sul rispetto dell’autonomia delle redazioni a garanzia della qualità dell’informazione. Sarebbe grave e inaccettabile se questa operazione servisse a cambiare radicalmente l’identità delle singole testate, snaturandone il rapporto con le comunità dì riferimento».

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020