Il dl Agosto è legge. Tra i provvedimenti, più risorse per pubblicità ed estensione esonero contributivo a giornalisti al Sud

Con il via libera, nella serata di ieri, da parte dell’assemblea di Montecitorio il decreto agosto è convertito in legge. Per il settore dell’editoria il testo contiene importanti provvedimenti: dall’aumento delle risorse per il credito di imposta per la pubblicità a favore di giornali, imprese radiofoniche e televisive, all’aumento della percentuale del credito di imposta sulla carta, alle garanzie e semplificazione per i contributi diretti all’editoria, ma anche all’estensione ai giornalisti dipendenti nelle aree svantaggiate (Sud) degli esoneri contributivi e, per il personale poligrafico, della riapertura dei termini per la presentazione delle domande di prepensionamento.

(Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

Pubblicità. Crescono da 60 a 85 milioni di euro le risorse messe a disposizione per il credito di imposta sulla pubblicitá. In particolare sale da 40 a 50 milioni di euro il tetto per la carta stampata, mentre il residuo incrementa la dotazione a favore di emittenti radiofoniche e televisive (locali e nazionali). Resta confermata la quota del 50% del beneficio fiscale sull’importo complessivo dell’investimento.

Carta. Il credito di imposta a favore delle imprese editrici di quotidiani e periodici per l’acquisto della carta utilizzata per la stampa delle testate edite, riconosciuto dal decreto Rilancio, sale dall’8 al 10% (con riferimento alla spesa sostenuta nel 2019). Conseguentemente il tetto di spesa complessivo sale da 24 a 30 milioni di euro.

Contributi diretti editoria. Il decreto convertito in legge prevede una serie di semplificazioni dell’iter per i contributi diretti riconosciuti all’editoria e di attenuazione dei parametri applicati (ad esempio un rapporto piú vantaggioso tra copie vendute e distribuite) e introduce una clausola di salvaguardia che garantisce comunque l’erogazione di un contributo pari a quello riconosciuto nel 2019, anche nei casi in cui in base ai nuovi calcoli l’importo dovuto risultasse inferiore. La misura intende sterilizzare per quanto possibile l’impatto delle minori vendite a causa dell’emergenza Covid, che ha penalizzato in particolar modo l’editoria minore.

Esonero contributivo per giornalisti al Sud (aree svantaggiate). La legge estende anche ai giornalisti l’esonero contributivo previsto per l’occupazione nelle aree svantaggiate (comma 1 dell’articolo 27 del decreto). L’esonero, che si sostanzia in una riduzione del 30% della contribuzione, si applica allo stock del personale giornalistico assunto nelle aziende editrici delle aree svantaggiate e non riguarda le nuove assunzioni. In particolare la norma attribuisce all’Inpgi la competenza e valuta l’onere relativo in 1,5 milioni di euro per il 2020 e in 0,5 milioni di euro per il 2021, a valere sulle risorse del Fondo per l’editoria.

Riapertura termini domande prepensionamento poligrafici. Si riaprono i termini di presentazione delle domande di prepensionamento per il personale poligrafico ricompreso nei piani di riorganizzazione in presenza di crisi (ai sensi dell’articolo 1, comma 500 della legge 160/2019). A fronte di un termine originariamente fissato al primo febbraio 2020 in “via straordinaria” sono riammessi nei termini per la presentazione della domanda di pensione i lavoratori poligrafici che presentano la domanda entro e non oltre i 60 giorni dalla data di pubblicazione della legge di conversione, “a condizione che abbiano maturato il requisito contributivo entro il periodo di fruizione del trattamento straordinario di integrazione salariale finalizzata al prepensionamento e che l’ultimo contributo risulti accreditato per il medesimo trattamento”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

SportLab, il 29 ottobre un convegno online sul futuro dell’industria dello sport per festeggiare i 75 anni di Stadio e Tuttosport

SportLab, il 29 ottobre un convegno online sul futuro dell’industria dello sport per festeggiare i 75 anni di Stadio e Tuttosport

Usa: i ceo di Facebook, Twitter e Google testimoniano in Senato

Usa: i ceo di Facebook, Twitter e Google testimoniano in Senato

TOP 100 SITI DI INFORMAZIONE – Audiweb Week 12-18/10: quotidiani in crescita, primo Corriere, poi TgCom24

TOP 100 SITI DI INFORMAZIONE – Audiweb Week 12-18/10: quotidiani in crescita, primo Corriere, poi TgCom24