Netflix in 2 anni raddoppierà la produzione di fiction in Italia. Andreatta: quest’anno 5 stagioni, in arrivo anche film e documentari

“Quella di Netflix è una scommessa innovativa e coraggiosa rispetto all’audiovisivo del paese. L’approdo in Italia testimonia la volontà di investire in modo strategico sulla produzione nazionale. Quest’anno le stagioni di serie lanciate su Netflix sono state cinque, quello che noi prevediamo è di raddoppiare questo numero nel giro di due anni”.

Eleonora Andreatta (Foto ANSA)

Così il Vice President Original Series di Netflix Italia, Eleonora Andreatta, in occasione della presentazione del Rapporto dell’Apa sull’andamento del settore al Mia. “Questo significa un investimento maggiore che contribuirà alla possibilità di creare nuovo impiego – ha aggiunto -, nuovo indotto ma anche di alimentare la curiosità rispetto al nostro paese a livello globale che può innescare un meccanismo positivo rispetto al turismo non appena sarà possibile riaprire il flusso dei viaggi”. “Investire di più significa anche maggiore varietà e declinare in tutti i modi lo storytelling – ha proseguito -, quindi serie ma anche film e documentari. Questi settori hanno già iniziato ad operare ma la nostra intenzione è valorizzarli tutti nei prossimi anni”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Endemol Shine Italy cede le quote di maggioranza in Yam112003 ai manager Corbetta (ceo), Bianchi, Pianca e Tousco

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Chiesa sempre più social: una parrocchia su due ha Facebook; WhatsApp e Telegram i più gettonati per parlare ai fedeli

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome

Nessuna censura per Osho, Facebook riattiva la pagina satirica. Federico Palmaroli: equivoco sul soprannome