TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

Poche novità nella Top 15 di settembre dei media italiani sui social, stilata da Sensemakers per Primaonline sulla base dei dati di Shareablee. I nomi sono gli stessi del mese precedente, fatta eccezione per TgCom24 che esce dalla classifica (in agosto era 14esimo) e per Libreriamo, il magazine online sui libri e la cultura, diretto dal sociologo Saro Trovato, che entra al 15esimo posto.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

In testa c’è sempre Sky Sport con 35,7 milioni di interazioni (la somma di like, commenti e condivisioni su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube nella settimana successiva alla data di pubblicazione dei post). Come al solito Sky Sport è presente in classifica anche con i suoi tre canali sulla Formula 1, il Moto Gp e l’NBA. Nel complesso la rete sportiva diretta da Federico Ferri arriva a 47,1 milioni di interazioni, 3,8 in più rispetto al mese precedente. Per quanto riguarda le video view, sommando quelle di Sky Sport e dei tre canali citati si arriva a un totale di 63,7 milioni, 8,9 in più di agosto. Una cifra notevole, ma comunque molto inferiore a quella di Cookist, il magazine online di cucina di Ciaopeople MediaGroup, che in settembre ha raggiunto 121,5 milioni di video views, superando anche Benedetta Rossi, la regina delle cuoche online, ferma a 110,5 milioni (vedi la classifica dei video creator).

In seconda posizione si conferma Fanpage, il quotidiano online di Ciaopeople MediaGroup, diretto da Francesco Piccinini, con 13,1 milioni di interazioni e 92 milioni di video view. È di Fanpage il contenuto in testa alla classifica dei Best Performing Post (vedi la seconda tabella): una citazione dell’intervista che Vanessa Incontrada ha concesso a Vanity Fair sull’accettazione del proprio corpo anche quando non rispecchia i canoni estetici dominanti, post che ha raccolto 346mila interazioni. La copertina della rivista, con la foto della Incontrada nuda, è il best performing post di Vanity Fair (261mila interazioni).

BestPerformingPost_Media italiani_SET2020

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Netflix è terzo con 10,4 milioni di like, commenti e condivisioni. La piattaforma di film e serie tv in streaming domina come al solito la classifica dei post più performanti; sono suoi infatti ben otto dei dieci contenuti che producono più buzz, tutti pubblicati su Instagram, dalle foto sui set di ‘Lucifer’ e della ‘Casa di carta’ al nuovo cast di ‘Baby’.

Quarta è Repubblica che questa volta riesce a superare il Corriere della Sera nell’abituale duello tra i due principali quotidiani italiani. Sesto è il social magazine femminile Freeda, pronto a lanciarsi anche nelle serie tv in streaming: il debutto è previsto per il prossimo inverno. Ottavo, dopo Sky Sport F1, è il giornale online satirico Lercio, che in settembre ha portato in diverse città il suo spettacolo Lercio live 2020.

In dodicesima posizione, dopo i canali di Sky, un altro media sportivo, Sport Mediaset, diretto da Alberto Brandi. Chiudono la classifica il portale studentesco ScuolaZoo, il sito di cucina GialloZafferano del gruppo Mondadori (terzo per video view con 42,6 milioni di visualizzazioni) e il già citato Libreriamo, dedicato al mondo di libri.

Sensemakers ha stilato anche la classifica dei media italiani per post sponsorizzati, quelli cioè pagati dagli investitori pubblicitari per promuovere i propri brand (vedi la terza tabella). La classifica è ordinata in base al numero complessivo di interazioni registrate nel corso del mese.

Classifica_PaidPartnership_Media italiani_SET2020

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Su Facebook la testata che ottenuto il maggior numero di interazioni è il quotidiano online Fanpage: 129mila, grazie a 25 post pagati da 16 sponsor. Il contenuto che ho ottenuto il miglior risultato è un divertente video che mostra i “micidiali effetti” che potrebbe avere un linguaggio da sommellier applicato a ogni aspetto della vita quotidiana: un modo originale e creativo per promuovere il vino Tavernello. Su Instagram, invece, il record spetta al social magazine femminile Freeda: 335mila interazioni ottenute con 19 post sponsorizzati da 12 aziende. Quello che ha ottenuto i risultati migliori è un post del marchio di borse fiorentino Gabs, in cui si afferma che “Il mondo si divide in chi posa la borsa a terra e chi non farebbe mai”. Un meme che ha diviso i fan in due fazioni, scatenando una valanga di commenti.

Predominano in questa particolare classifica i siti sul cibo (Chef in cucina, Alta cucina e Giallo Zafferano) e i magazine femminili (Freeda e Io Donna). Oltre al già citato quotidiano online Fanpage, ci sono poi il portale studentesco ScuolaZoo e il sito sportivo MilanNews.it diretto da Michele Criscitello.

cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tokyo 2020: dal rinvio costi aggiuntivi per 1,6 miliardi di euro. Si cerca accordo tra comitato organizzatore e governo

Tokyo 2020: dal rinvio costi aggiuntivi per 1,6 miliardi di euro. Si cerca accordo tra comitato organizzatore e governo

Cartoon Network lancia ‘What a cartoonist!’, call to action dedicata alla ricerca di nuove idee creative per format tv e videogiochi

Cartoon Network lancia ‘What a cartoonist!’, call to action dedicata alla ricerca di nuove idee creative per format tv e videogiochi

A+E Networks Italia e Sky Italia rinnovano la partnership ventennale. Canali e raccolta ancora con il gruppo di Santa Giulia

A+E Networks Italia e Sky Italia rinnovano la partnership ventennale. Canali e raccolta ancora con il gruppo di Santa Giulia