Intesa tra APA e 100autori sui giorni di contribuzione

Stabilire con la maggior precisione possibile l’impegno lavorativo-professionale dell’autore da esprimersi in giornate lavorative non consecutive, risulta necessario per costruire e tutelare il futuro trattamento previdenziale e pensionistico di sceneggiatori e registi. Molti autori, infatti, hanno difficoltà ad accumulare le 120 giornate minime all’anno necessarie per raggiungere un’annualità di lavoro utile ai fini della maturazione dei requisiti pensionistici, nonostante i contributi versati da moltissimi anni.

Per questo l’Associazione 100autori e l’APA (Associazione Produttori dell’Audiovisivo) hanno elaborato nuove tabelle di riferimento con le giornate da indicare nei contratti, con il numero minimo di giorni da inserire per ogni parte del lavoro di scrittura e di regia, calcolando il “minimo” di giorni di prestazione per la stesura del soggetto, del trattamento, della sceneggiatura fino alle revisioni, superando così il calcolo virtuale operato fino ad ora.

“Inizia con questa intesa un percorso che speriamo sia sempre più stretto e proficuo con gli autori, che costituiscono insieme ai produttori il motore dell’industria – afferma Giancarlo Leone, presidente di APA – autori e produttori sono chiamati a far fronte comune nel rapporto con la realtà internazionale del nuovo mercato dell’audiovisivo. Questa sinergia rappresenta un primo passo verso un’unione più forte e vuole essere un segnale per tutto il comparto”.

Il presidente dei 100autori, Stefano Sardo ha espresso soddisfazione per l’intesa raggiunta, frutto di un metodo di lavoro che mira a rafforzare il sistema autoriale e produttivo a vantaggio dell’intera filiera. “I distributori diventano sempre più grandi e potenti, la parte creativa del sistema, ovvero produttori e autori, in questo nuovo ecosistema deve strutturare forme di collaborazione proficue e leali, con al centro due aspetti fondamentali: la qualità del prodotto e la tutela del lavoro. Questo accordo va in questa direzione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italia digitale: nel 2020 oltre 9 milioni di utenti hanno usato i servizi online della PA per la prima volta

Italia digitale: nel 2020 oltre 9 milioni di utenti hanno usato i servizi online della PA per la prima volta

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Entro fine anno il 5g raggiungerà 1 miliardo di persone. Ericcson: in Cina la fetta più grande di abbonati

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok

Top 20 influencer Instagram e TikTok: Michele Morrone e i Ferragnez sul podio di Instagram. Vacchi, i Madtrinity e gli Urban Theory dominano su TikTok