Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale

Il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Alberto Barachini, ha scritto due lettere, una al
ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, l’altra all’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini, per sollecitare la loro audizione nella Bicamerale sui conti dell’Azienda di Servizio Pubblico.

Alberto Barachini (Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

“Egregio ministro, a seguito dell’orientamento condiviso dai Gruppi rappresentati all’interno della Commissione, che mi onoro di presiedere, le rinnovo l’invito ad intervenire con cortese
sollecitudine in audizione presso la stessa Commissione”, scrive Barachini a Gualtieri ripreso da Adnkronos, ricordando di aver già sottolineato nella lettera dell’8 ottobre scorso come le parti politiche abbiano confermato “l’assoluta priorità e urgenza” di una interlocuzione con  il titolare dell’Economia (nonché azionista della Rai). Interlocuzione”indispensabile per raccogliere ogni elemento informativo utile, in particolare sulle attuali problematiche in cui versa il bilancio della Rai, con particolare riguardo al preoccupante indebitamento finanziario, nonché sulle difficoltà di completa destinazione alla
Società concessionaria delle risorse provenienti dal gettito del canone”.

Barachini, infine, ha evidenziato al ministro Gualtieri che “le tematiche richiamate incidono inevitabilmente sulla attività e sullo scenario futuro degli investimenti e della programmazione” della Rai.
Ragione per cui le valutazioni del ministro dell’Economia “acquistano una specifica rilevanza” anche al fine dell’esercizio da parte della Commissione di Vigilanza Rai dei “poteri di indirizzo e vigilanza che
le sono conferiti dalla normativa vigente”.

All’ad Rai Barachini ha chiesto anche informazioni  attinenti al piano industriale: “Egregio Dottore, a seguito dell’orientamento condiviso dai Gruppi rappresentati all’interno della Commissione, che mi onoro di presiedere – ha scritto il presidente della Commissione Parlamentare di Vigilanza – è emersa l’esigenza di chiederle di fornire elementi informativi, tramite un contributo scritto, in merito alla situazione complessiva del bilancio dell’Azienda (anche alla luce del preoccupante indebitamento finanziario che lei stesso a più riprese ha evidenziato) alle iniziative di ristrutturazione o razionalizzazione di strutture e
canali, nonché sull’assetto attuale del piano industriale 2019-2021 per comprenderne lo stato di avanzamento e ogni sua modifica”.

“Tale contributo scritto che la Commissione attende con cortese sollecitudine sarà poi seguito da una sua audizione”, aggiunge Barachini, invitando Salini in Vigilanza e informandolo della richiesta di audizione rivolta anche al ministro dell’Economia. Un’audizione ritenuta “indispensabile”, considerato che il ministero in questione è “l’azionista di maggioranza della stessa Società concessionaria”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cala il mercato pubblicitario a febbraio, -12.3% (-18.3% senza web Ott). Nielsen: ci aspetta un anno a velocità diverse

Cala il mercato pubblicitario a febbraio, -12.3% (-18.3% senza web Ott). Nielsen: ci aspetta un anno a velocità diverse

Gedi verso il controllo di Huffington Post

Gedi verso il controllo di Huffington Post

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND su nuovi dati ADS. A febbraio molte testate in ripresa rispetto a gennaio

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND su nuovi dati ADS. A febbraio molte testate in ripresa rispetto a gennaio