Una campagna pubblicitaria per i 20 anni di Metro

In occasione dei vent’anni della testata il nuovo editore di Metro, Paola Garagozzo, ha deciso di promuovere il free paper che ha acquistato lo scorso 18 maggio da Mario Farina con una campagna pubblicitaria su tv, radio, periodici, web e maxi affissioni (a Milano) che durerà da metà ottobre a fine dicembre. “Lo scopo è rafforzare il brand Metro e del sito web collegato metronews.it presso i grandi buyer e investitori pubblicitari”, spiega. Dal 22 ottobre, giorno in cui è uscito con le pagine colorate in rosa , inoltre il quotidiano diretto da Stefano Pacifici partecipa all’iniziativa Nastro rosa della Lilt per la prevenzione del tumore al seno.


La campagna pubblicitaria non è l’unico investimento previsto dall’editore: secondo quanto annunciato ai giornalisti dal publishing coordinator, Salvatore Puzzo, è in programma un upgrade tecnologico del sistema editoriale. “Una buona notizia”, commenta il Cdr, “visto che nelle scorse settimane abbiamo più volte denunciato la mancanza di assistenza tecnica, soprattutto per il malfunzionamento del server di Milano”.
Intanto l’azienda e il sindacato dei giornalisti hanno appena firmato il rinnovo della cassa Covid – che sostituisce nella stessa percentuale del 44% l’attuale contratto di solidarietà – per tredici settimane a partire dal 7 settembre. In attesa del piano editoriale di rilancio annunciato da Garagozzo, il confronto rimane aperto su un altro tema: “L’editore ha ipotizzato di sostituire l’uscita del lunedì di Metro con quella del sabato, ritenendolo un giorno pubblicitariamente più favorevole anche per nuove iniziative commerciali”, spiega il Cdr. “Noi pensiamo che dal punto di vista editoriale il lunedì sia un giorno importante quanto gli altri, e in ogni caso questa modifica comporterebbe la revisione di alcuni aspetti del contratto di solidarietà basato sull’attuale calendario, tra i quali il lavoro domenicale per il numero del lunedì”.
Confermata invece al momento l’uscita di Metro a Torino solo il giovedì e il venerdì, decisione che aveva creato tensioni con la redazione anche perché non era stata comunicata al Cdr. “La raccolta di Metro, di cui si occupa la concessionaria Manzoni, è in ripresa, ma per tutto il mercato la situazione resta difficile. A Torino stiamo facendo dei test pubblicitari per ottimizzare la raccolta”, precisa Puzzo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gamero del Castillo promossa managing director Condé Nast Europe. A lei la supervisione di tutte le operazioni europee

Gamero del Castillo promossa managing director Condé Nast Europe. A lei la supervisione di tutte le operazioni europee

Elisabetta Ripa: Italia al terzo posto in Europa per copertura Ftth grazie a Open fiber e secondo Paese per crescita

Elisabetta Ripa: Italia al terzo posto in Europa per copertura Ftth grazie a Open fiber e secondo Paese per crescita

Debuttano in Italia i negozi Sky. Si parte domani a Milano in corso Buenos Aires, seguiranno Roma, Napoli e Brescia

Debuttano in Italia i negozi Sky. Si parte domani a Milano in corso Buenos Aires, seguiranno Roma, Napoli e Brescia