Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Google tira le somme del suo Digital News Innovation Fund il fondo istituito per promuovere l’innovazione nell’editoria digitale e supportare il giornalismo di qualità in Europa, attraverso il quale, tra il 2015 e il 2019, Big G ha distribuito nel vecchio continente 150 milioni di euro, premiando in tutto 662 progetti.

I partecipanti, ricordiamo, avevano accesso a diverse fasce di fondi, con un particolare focus sulle questioni più urgenti da affrontare per il settore editoriale: dall’incremento dei ricavi digitali, al racconto delle storie locali, dal contrasto alla disinformazione all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Sul totale, sono state 45 le idee italiane selezionate e premiate con 11,5 milioni di euro, proposte da realtà editoriali grandi e piccole. Tra queste (qui l’elenco completo): Corriere della Sera, GEDI Gruppo Editoriale, Il Sole 24 ORE e Radio 24, Poligrafici Editoriale (Gruppo Monrif), ​Società Athesis, S.E.S.A.A.B.​ (L’Eco di Bergamo), Il Secolo XIX, Radio Radicale, Gazzetta dello Sport, Mondadori Scienza, AGI, Adnkronos, La Sicilia, Linkiesta.it​, Good Morning Italia, Ced Digital & Servizi srl​, Mitecube srl, News 3.0 Spa, Fondazione Openpolis, Catchy, Investigative Reporting Project Italy (IRPI), Cefriel, Viz&Chips.

Il fondo Dni di Google in Italia

Il fondo Dni non è l’unica iniziativa portata avanti dal colosso della Silicon Valley a sostegno del giornalismo. Due anni fa è stato infatti avviata anche la Google News Initiative, un fondo globale da 300 milioni di dollari per sostenere la trasformazione in chiave digitale del settore delle news . In questo caso, i fondi a oggi assegnati alle organizzazioni editoriali in Europa sono pari a un totale di 54,3 milioni di dollari, coinvolgendo oltre 1.870 partner. In America Google ha distribuito 61 milioni di dollari, nell’area asiatica del Pacifico 33, 26 milioni in Sud America, e 4 milioni in centro Africa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%