Covid: salta la prima della Scala con il pubblico. Si cerca un piano B, con l’aiuto della tv

Il 7 dicembre non ci sarà l’inaugurazione della stagione lirica della Scala, almeno non con il pubblico. La decisione che era già nell’aria è stata ratificata dala riunione del cda. Al sovrintendente Dominique Meyer è stato dato il mandato di mettere a punto un ‘piano B’, cercando “una platea più ampia possibile”. Ad esempio con una diretta tv.

“Nell’attuale quadro epidemiologico e normativo non sussistono le condizioni per provare e realizzare una produzione aperta al pubblico e del livello e con le caratteristiche richieste per un’inaugurazione di Stagione”, si legge nella nota che spiega i motivi della decisione. “Le rappresentazioni di Lucia di Lammermoor previste per il 7 dicembre e per i giorni seguenti sono quindi rinviate”.

Esterno del Teatro alla Scala (Foto ANSA/ PAOLO SALMOIRAGO)

Tramontata l’ipotesi di andare in scena, anche con la diretta tv in mondovisione, senza pubblico, si cerca una soluzione alternativa, che sia un modo per far sentire la voce del teatro in Italia e nel mondo. A Meyer è stato affidato il compito “di approfondire la sua proposta per una soluzione alternativa di alta qualità per la serata del 7 dicembre. Non ritenendo di poter avere pubblico in Teatro”.

Un’ipotesi potrebbe essere quella di una sorta di gala (che consente il distanziamento fra gli interpreti), uno spettacolo in forma di concerto con grandi personaggi, che potrà essere trasmesso grazie alla Rai (il teatro ha un accordo sulla trasmissione in diretta della prima) in mondovisione, senza considerare le possibilità dello streaming.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

Franceschini: cultura diventi centrale nelle scelte politiche Ue. Serve piattaforma comunitaria online per le arti

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

5G sfida e occasione per il Paese. Summit ‘5G Italy 2020’: tra i protagonisti Bassanini, Bisio, Ibarra e Boccia

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%

Investimenti pubblicitari digitali in crescita anche a ottobre, +9,2%. Fcp Assointernet: boom adv su smartphone, +16,3%