Conte boom in tv: visto da due italiani su tre. Più seguito in Calabria, meno in Trentino e Abruzzo

Conteggi e contagio, elezioni Usa e Dpcm, Biden contro Trump, ma anche Giuseppe Conte (contro tutti?), in onda dalle 20.21 fino alle 20.36 su tutte le reti tv (o quasi) a raccontare i nuovi colori – giallo, arancio e rosso – dello Stivale nell’era della seconda ondata pandemica, hanno tenuto banco nella prima serata televisiva del 4 novembre.

Il Premier ha occupato la coda di Tg1, Tg5, TgLa7 e ovviamente la programmazione delle reti tematiche all news, ospitato pure da alcune trasmissioni della fascia oraria. E poi ha risposto alle domande sui contenuti del Dpcm dalle 20.36 in poi, ma in quel momento il fronte delle emittenti e delle trasmissioni che lo seguivano in diretta si è assottigliato. Se si considerano solo gli spazi nelle news delle ammiraglie e nel tg di Enrico Mentana, e poi quelli delle tv tematiche (SkyTg24, RaiNews24 e TgCom24) nell’intervallo orario citato, il passaggio del premier ieri ha ottenuto circa 18,5 milioni di spettatori con il 64,2% di share (fonte Studio Frasi).  Un risultato notevole, in linea con le altre prestazioni precedenti, specie se si considera che molte delle cose raccontate dal capo del governo erano state già anticipate nella giornata dai vari organi di stampa.

Interessante – su questo bacino di emittenti e testate – registrare la percentuale di ascolti riscossa dai minuti di Conte nelle varie regioni. Emerge chiaro, ma con qualche contraddizione, il rapporto tra preoccupazione e attenzione prestata al discorso e livelli di contagio nel territorio.

Conte ha fatto il massimo nella ‘rossa’ Calabria (71%) e nella Liguria (69%) sorprendentemente entrata nella categoria ‘gialla’; altissimo e sopra la media nazionale è stato lo share raggiunto in Basilicata (68%), Sicilia (67%, diventata ‘rossa’ in maniera inattesa). Poco sopra la media nazionale si sono attestate Campania (64,5%), Lazio (65,2%) e Toscana (65,6%).

Dove Conte è stato (relativamente) meno visto? Lo share più basso glielo ha regalato il Trentino (50,5%), seguito dall’Abruzzo (52,8%) e dal Molise (52,9%). Con l’Umbria al 58,3%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

Colao: Banda ultra larga a tutti in 5 anni. Attendiamo via libera per 900 milioni per imprese e cittadini

Colao: Banda ultra larga a tutti in 5 anni. Attendiamo via libera per 900 milioni per imprese e cittadini

Gedi verso il controllo di Huffington Post

Gedi verso il controllo di Huffington Post