A Elle Active! 2020 si parla di lavoro femminile: interviste, dibattiti e workshop in live streaming

Appuntamento domani, 7 novembre, con la quinta edizione – interamente in live streaming – di Elle Active!, il forum dedicato al lavoro femminile, tema quanto mai attuale in questo momento per accendere i riflettori sull’occupazione in un quadro di rapidi mutamenti e sostenere le donne verso un cambiamento.Per seguirlo basta iscriversi su elleactive.hearst.it e si potrà anche partecipare attivamente attraverso i tools interattivi di Q&A, instapoll e social wall con cui le utenti potranno unirsi al dibattito live con i relatori.

I primi collegamenti, alle 10, sono con tre ministri: Elena Bonetti, Pari Opportunità e Famiglia, Nunzia Catalfo, Lavoro e Politiche Sociali, e Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale. Dopo i saluti di Giacomo Moletto, Country Manager Hearst, e Maria Elena Viola, direttrice di Elle, si apriranno gli spazi virtuali per dibattiti, forum e workshop con la partecipazione come moderatori di Giulia Innocenzi e del giornalista Corrado Formigli.

Il palinsesto 2020 di Elle Active! indaga come sempre molti degli aspetti della valorizzazione femminile: la conciliazione tra vita privata e professionale, la gestione del tempo e dell’energia, la costruzione di un percorso che valorizzi il proprio talento a cui si aggiunge la possibilità di fare rete.

Dopo le due ministre, intervistate in apertura da Maria Elena Viola e Corrado Formigli, il programma prevede due spazi dedicati al tema del lavoro agile con Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro, Attività Produttive, Commercio, Risorse Umane del Comune di Milano; Katja Ahola, Country Manager H&M Italia; Chiara Bisconti, esperta di lavoro agile, consulente di risorse umane, Presidente di Milanosport; Claudia De Lillo, giornalista e scrittrice; Paola Mascaro, Presidente di Valore D.
Il Forum ospita anche tre appuntamenti speciali condotti da Piera Detassis, Editor at Large Cinema & Entertainment di Elle e Presidente dei Premi David di Donatello. Dopo le interviste alle attrici Benedetta Porcaroli e Beatrice Bruschi, in collaborazione con Maestre, la serie streaming sui mestieri del cinema al femminile a cura dell’Accademia del Cinema Italiano, verrà illustrato il lavoro di alcune professioniste che lavorano dietro la macchina da presa: Gaia Bussolati, supervisore effetti visivi VFX, membro degli Oscar, e Lyda Patitucci, regista. A introdurle, Matteo Rovere, vincitore del David 2020 per il miglior produttore, per Il Primo Re, e creatore della nuova serie Romulus.

Due spazi utili per capire i cambiamenti del sistema-lavoro sono quelli dedicati a innovazione, tecnologia e digital gender gap con il ministro Giuseppe Provenzano; Francesca Rossi, ricercatrice nell’ambito dell’intelligenza artificiale in collegamento da New York; Claudia Segre, Presidente Global Thinking Foundation; Maria Teresa Minotti, Director PayPal Italia e Veronica Diquattro, Chief Customer & Innovation Officer Dazn.

Nel pomeriggio diversi workshop formativi su argomenti molto pratici. La giornata prevede inoltre uno spazio interattivo con le utenti che fino dalla prima edizione caratterizza il forum: le sessioni di mentoring A tu per tu, 420 incontri personalizzati in private room digitali di 15 minuti con coach e formatori con consigli pratici, test attitudinali, simulazioni di primo colloquio.

In allegato il programma completo dell’edizione 2020 di Elle Active!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione