Pubblicità sulla stampa male anche a settembre, -26,6%. Fcp: in controtendenza i finanziari (+15,4%) e classified (+4,8%)

I dati dell’Osservatorio Stampa FCP relativi al periodo Gennaio-Settembre 2020
raffrontati con i corrispettivi del 2019.

Il fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale registra un calo
del -26,6%.

 

I quotidiani nel loro complesso registrano un andamento a fatturato del
-19,8%.
Le singole tipologie segnano rispettivamente:
Tipologia Commerciale nazionale: -22,1%.
Tipologia Commerciale locale: -27,9%.
Tipologia Legale: -17,0%.
Tipologia Finanziaria: +15,4%.
Tipologia Classified: +4,8%.

I periodici nel loro complesso registrano un andamento a fatturato del
-40,3%.

Le singole tipologie segnano rispettivamente:
Settimanali: -42,3%.
Mensili: -37,8%.
Altre Periodicità: -40,5%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda